Manchester United, Traoré oscura Cavani e Telles: alla scoperta del nuovo crack

0
87
Traore (© Getty Images)

Cavani? Alex Telles? No, Amad Diallo Traoré. A rubare la scena nell’ultimo giorno di calciomercato in casa Manchester United è il giovanissimo attaccante 18enne ivoriano, prodotto della cantera dell’Atalanta.

A fare rumore sono le cifre dell’operazione. 25 milioni di parte fissa più 15 milioni di bonus più il 15% sulla futura rivendita. Al giocatore un contratto quinquennale da 1,5 milioni a salire.

Troppi soldi? C’è chi storce il naso davanti ad un’operazione del genere, soprattutto perché Traoré ha collezionato con l’Atalanta solo 24 minuti. Ma il Manchester United ha fatto un vero e proprio colpaccio.

Chi segue il calcio giovanile sa che Traoré è uno dei crack più promettenti del panorama mondiale. Esterno offensivo adattabile anche a mezzala, è ambidestro e dotato di una buona visione di gioco. Giocatore molto dinamico e rapido, esprime il massimo potenziale come ala in un tridente.

Ha trascinato la Primavera dell’Atalanta a importanti successi negli ultimi anni. Insomma, un predestinato. Il 27 ottobre 2019 riceve la prima convocazione di Gasperini in prima squadra, in occasione dell’incontro di campionato contro l’Udinese. Entrato in campo al 77′, ci ha messo solo sei minuti per trovare la sua prima rete in Serie A. Ora è pronto ad incantare l’Old Trafford ma soprattutto a far tacere i critici.