Tottenham, Llorente ai saluti: torna da Conte?

0
113

Pare ormai ai titoli di coda l’avventura in casa Tottenham di Fernando Llorente. Il contratto dell’attaccante basco scadrà alla fine del mese e il suo addio ormai pare certo. A livello numerico non una grave assenza per la squadra londinese, visto che Llorente era la riserva naturale di Harry Kane, ma spesso non era neppure la prima scelta di Pochettino in caso di assenza del centravanti inglese. Per questo il Tottenham dovrà cercare un nuovo innesto offensivo.

Tottenham, per Llorente un magro bottino

Due gol in 36 partite di Premier League giocate negli ultimi due anni. Di certo un bottino piuttosto magro per un centravanti. Fernando Llorente non ha certo brillato dal punto di vista realizzativo con la maglia degli Spurs, ma non si può dire che le sue prestazioni siano da buttare via. Il basco è stato per esempio fondamentale nel permettere ai londinesi di conquistare lo storico traguardo della finale di Champions League, specialmente nella sfida del ritorno dei quarti contro il Manchester City. Se consideriamo questa stagione, Llorente ha totalizzato otto reti in 35 gare, andando in gol ogni 156 minuti. Una media nel complesso neppure malvagia.

Tottenham, l’Inter su Llorente?

Per questo motivo il giocatore resta comunque nel mirino di importanti club europei. Difficile che la sua avventura in Inghilterra possa continuare, ma allo stesso tempo appare complicato che possa trasferirsi in Giappone, Stati Uniti o comunque fuori dall’Europa per chiudere la carriera. L’Athletic Bilbao sogna, romanticamente, un suo ritorno, ma attenzione all’Inter, con Antonio Conte che ben conosce il giocatore e che è un grande estimatore del centravanti 34 enne. Il fratello-agente del procuratore, ai microfoni di PassioneInter.com, ha svelato che, se i nerazzurri dovessero chiamare, il giocatore si trasferirebbe di corsa a Milano.