LEICESTER – ARSENAL 3-0 pagelle e tabellino: il Leicester travolge i Gunners, 3^sconfitta di fila, 9 gol subiti in 3 partite, crisi Arsenal.

0
801

Al King Power Stadium si affrontano Leicester e Arsenal che inseguono entrambe un piazzamento in Europa. I padroni di casa sperano ancora nell’Europa League, mentre i Gunners rincorrono un piazzamento in Champions, che dopo le ultime due sconfitte contro Palace e Wolves, sembra più complicato del previsto. Leicester in campo con un asola punta e un centrocampo massiccio, l’Arsenal si schiera col 4-4-2, con Torreira in campo dall’inizio. Gara affidata al signor Michael Oliver. L’Arsenal parte forte con Iwobi che al 5′, prova subito a farsi vedere con un colpo di test da dentro l’area piccola, il portiere avversario si salva, il Leicester capisce che l’Arsenal non è in gita ma fa sul serio e prova a mettere il piede sull’acceleratore. Al 12′ ci prova Tielemans dalla distanza ma il tiro è troppo fiacco, Il Leicester inizia a giocare sul serio. Al 28′ ancora Arsenal con Iwobi, ma il suo tiro è troppo centrale. 31′ occasione colossale per Vardy, che scatta sul filo del fuorigioco, aggancia divinamente una palla lunga che arriva da dietro, ma davanti a Leno sbaglia a dosare il pallonetto, Leicester a un passo dal vantaggio. Al 36′ Maitland-Niles si fa espellere in modo molto ingenuo, commettendo un fallo inutile a centrocampo. Arsenal in 10, sciocchezza del giocatore dei Gunners. Il Leicester con la superiorità numerica prova a schiacciare l’Arsenal ma i Gunners resistono e si va al riposo sullo 0-0. La ripresa come da copione si apre con le Foxes in vanti, che provano a scardnare la difesa avversaria. I Gunners contengono gli avversari, ma non senza difficoltà. Al 58′ il Leicester passa in vantaggio, con Tielemans, migliore in campo, che raccoglie un cross dalla destra, sovrasta Sokratis e trafigge Leno, Leicester in vantaggio! Le Foxes hanno il comando del match, l’Arsenal si scompone e il Leicester prova a chiuderla in contropiede ma i Gunners resistono. Nel finale Emery toglie anche Lacazette per inserire il giovane Nketaiah, ma il risultato non cambia. Anzi al minuto 86, la partita s chiude definitivamente, con Vardy che come nel primo tempo addomestica un lancio lungo, il pallonetto sbatte sulla traversa e sulla ribattuta ancora il numero 9 come un rapace di testa per il raddoppio. Leicester Arsenal 2-0. Il Leicester non si accontenta e allo scadere dopo un’azione splendida di Pereira triplica, con Vardy che a porta vuota deve solo appoggiare in rete l’assist del compagno. Trionfo del Leicester, 9 gol subiti dai Gunners nelle ultime 3 partite.  Dopo 4′ di recupero, l’arbitro fischia la fine. Leicester che si impone in casa, Arsenal in crisi profonda.

MARCATORI Tielemans 58′, Vardy 86′, Vardy 94′

AMMONITI Maitland -Niles 8′, Ndidi 13′, Sokratis 63′, Pereira 65′, Chilwell

ESPULSI Maitalnd-Niles 36′.

PAGELLE LEICESTER 4-1-4-1 Schmeichel 6, Chilwell 6, Maguire 6, Evans 6, Pereira 6,5, Choudhury 6(Mendy s.v. dal 80′), Maddison 6, Ndidi 5(Barnes 6 dal 45′), Tielemans 7, Albrighton 6(Gray s.v. dal 89′), Vardy 6,5

LA SQUADRA Vince una partita sulla carta difficile, ha il vantaggio dell’uomo in più, continua la rincorsa all’Europa League.

IL MIGLIORE Tielemans 7 Partita perfetta coronata da un gran gol, prestazione sopra le righe.

IL PEGGIORE Ndidi 5 Ingenuo a farsi ammonire nei primi minuti, ammonizione che condizione tutta a sua gara, oggi sottotono e in ritardo sui contrasti, sostituito a ragion veduta

 

PAGELLE ARSENAL4-4-2 Leno 6,5, Kolasinac 6, Sokratis 4,5, Mustafi 5,5, Niles 4, Iwobi 6,5(Koscielny 6 dal 45′) Xhaka 6, Torreira 6, Mkhitaryan 5,5(Guendouzi 6 dal 74′), Lacazette 5,5(Nketah s.v. dal 79′) Aubameyang 5,5

LA SQUADRA Altra giornata complicata per i Gunners, in 10 per 55 minuti, 3^ sconfitta di fila, aspettando United e Chelsea, si complica il quarto posto. Crisi Emery.

IL MIGLIORE Iwobi 6,5 Unica luce in una giornata buia, prova a creare grattacapi alla difesa avversaria e si sacrifica quando la squadra rimane in inferiorità numerica, sostituito dopo un tempo inspiegabilemnte.

IL PEGGIORE Maitland-Niles 4 In una partita delicata lascia la squadra in 10, due falli ingenui, bocciatura totale