MAN UNITED – MAN CITY 0-2 pagelle e tabellino: il City espugna Old Trafford e ipoteca la Premier, United remissivo.

0
601

Amici di Passione Premier League oggi siamo qui per raccontarvi una delle partite più importanti della stagione.
Questa sera nella splendida cornice di Old Trafford, va in scena il derby di Manchester, recupero della 31^ giornata di Premier League.
Lo United gioca in casa e ha dalla sua il sostegno del pubblico, che dopo le ultime prestazioni infelici vuole vedere una reazione. I Red Devils infatti, arrivano dalla batosta rimediata al Godison Park contro l’Everton, quattro sberle che fanno ancora male e che hanno messo a serio rischio la qualificazione alla prossima Champions degli uomini di Solskjaer.
L’allenatore norvegese, subentrato a stagione in corso a Josè Mourinho, aveva stupito tutti, inanellando una serie di vittorie consecutive in campionato ed eliminando il Psg agli ottavi di Champions, poi si è rotto il giocattolo con l’eliminazione dalla FA Cup e una serie di prestazioni non all’altezza in Premier.
Come logica conseguenza è arrivata anche l’eliminazione in Champions, per mano del Barca, per poi arrivare al 4 a 0 rimediato in casa dell’Everton.
Per lo United un’altra stagione con molte ombre, la luce si accesa ad intermittenza e l’unico obbiettivo rimasto ai Red Devils è il quarto posto in Premier.
Questa sera arriva l’occasione per riscattare un’intera stagione, battere il City per interessi propri e per non vedere i rivali cittadini avvicinarsi al titolo, United che favorirebbe gli storici rivali del Liverpool, nella corsa al primo posto, ma non bisogna fare troppi calcoli.
I tifosi del Manchester United in settimana, hanno fatto capire che battere il City, è l’unica cosa che conta.

Dall’ altra sponda di Manchester, si respira un’altra aria, sfumato il sogno Triplete, con l’eliminazione dalla Champions per mano degli Spurs, Pep Guardiola punta dritto alla finale di FA Cup contro il Watford, e a vincere questo derby, che sembra essere l’ultimo scoglio, tra i Citizens e il titolo.
City reduce dalla vittoria in campionato in casa conto il Tottenham, la squadra dopo la mazzata ai quarti di Champions, si è ripresa subito.
Il Liverpool continua a macinare punti e a giocare un grandissimo calcio, i Reds daranno battaglia sino all’ultimo punto e Guardiola non vuole correre rischi.
Il derby con lo United arriva in un momento decisivo della stagione, Aguero e Sterling in forma strepitosa fanno ben sperare e il momento complicato dei Red Devils, sposta i favori del pronostico sul City.
La Premier League ci mette davanti a una partita spettacolare, a un derby che sarà lo sparti acque di questa stagione.

Stadio, non c’è nemmeno bisogno di dirlo, sold-out, completamente esaurito in ogni ordine di posto, biglietti già esauriti da molte settimane. La posta in palio è altissima, oltre che per la supremazia cittadina, questa sera si gioca per la storia, City lanciato verso il titolo e United che proverà a fare lo sgambetto. Il direttore di gara, il signor Andre Marriner fischia l’inizio.

Al 14′ Sterling si accentra e dal limite lascia partire un tiro senza troppe pretese, ma una deviazione di Smalling per poco non mete fuori causa De Gea, che è bravo a mantenere la posizione e a far sua la sfera. Al 16′ United vicinissimo al gol, Pogba inventa un lancio di 35 metri che scavalca la difesa, Lingard defilato sulla destra ci prova al volo con un pallonetto clamoroso, la palla esce sul secondo palo, di pochissimo. La partita diventa bellissima, al 18′ il City ha la prima grande occasione con Bernardo Silva, che dopo un bel triangolo calcia di prima da fuori area, De Gea si oppone con i pugni, 20 secondi dopo Lingard in campo aperto lancia Rashford, che davanti al portiere arriva tardi all’appuntamento col pallone e viene da Ederson. Al 22′ ancora i padroni di casa in avanti, ma la conclusione da fuori di Rashford finisce alta. il City soffre, specialmente sulle palle inattive, come al 25′ quando Young mette in mezzo una punizione tagliata, palla diretta a Rashford che si prepara ad appoggiare in rete da pochi passi, ma sbuca all’ultima Fernandinho che in scivolata salva tutto, intervento che vale come un gol. Due minuti dopo ancora il mediano brasiliano del City recupera una gran palla in mezzo al campo, partita sontuosa di Fernandinho. Il numero 25 degli ospiti questa sera è ispiratissimo, proprio lui al 35′ lancia Sterling in profondità, con un pallone meraviglioso, Sterling manca l’aggancio dentro l’area piccola e l’azione sfuma. Al 43′ il City costruisce un’azione assurda, con una serie di passaggi sullo stretto, Aguero, Silva, Sterling, ancora Aguero che spalle alla porta serve ancora Sterling che entra in ara con una serpentina strepitosa ma sul più bello calcia in equilibrio precario, De Gea ben piazzata fa sua la sfera, United che resta a guardare. Un minuto dopo ancora City all’attacco, con Aguero che prova a incrociare dal vertice alto dell’area, palla fuori, fischi di paura dell’Old Trafford.

La ripresa si apre con lo United un po’ più coraggioso, i Red Devils alzano il baricentro, Al minuto 50 il migliore in campo Fernandinho, in un contrasto rimane infortunato, al suo posto dentro Sanè. Proprio il nuovo entrato un minuto dopo, fugge sulla destra e mette in mezzo, Smalling salva sulla linea., è solo il preludio. Al 54′ arriva il vantaggio del City: Bernardo Silva entra in area dalla destra, ubriaca Shaw con un paio di finte e beffa De Gea, sul primo palo, con un radente potente, Shaw concede troppi metri all’avversario e De Gea poteva fare di più, City in vantaggio!!! Ci si aspetta la reazione dello United, ma un minuto dopo City vicino al gol del ko, con Aguero che dal limite prova il tiro a giro, De Gea si tuffa e prega, palla che lambisce il palo sinistro. Dal gol del probabile ko all’occasionissima del pareggio: batti e ribatti nell’ara del City al 57′, cross in mezzo e Lingard sulla linea di porta, manca clamorosamente l’appoggio in rete, occasione colossale. Al 66′ il City raddoppia! Sterling parte in contropiede dopo un errore di Pogba, il numero 7 in maglia azzurra aspetta l’arrivo di Sanè e lo serve, quest’ultimo dal limite dell’area scaglia un tiro poco preciso ma molto forte, De Gea ancora indeciso devia la palla col piede nella propria porta, lo spagnola poteva fare di più. Altro errore del portierone dei Red Devils. United City 0-2! Guardiola esulta, i suoi hanno ipotecato il match probabilmente una buona fetta di Premier League, i padroni di casa mettono in campo anche Lukaku che prova a scuotere i suoi in un paio di circostanze, ma il belga non viene assistito di compagni, periodo nero anche per il 9 dei Red Devils. La partita scivola via secondo il copione, col City che lascia scorrere il cronometro non correndo rischi, United remissivo. Il match finisce con gli olè del pubblico ospite. Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine, festa City primo in classifica e vicinissimo al titolo, disastro City. Da Old Trafford è tutto: United-City 0-2 bruttissime notizie per il Liverpool.

MARCATORI Bernardo Silva 54′, Sanè 68′.

AMMONITI Kompany 10′, Pereira 24′, Zinchenko 26′, Shaw 88′, 

ESPULSI

 

PAGELLE RED DEVILS 5-3-2 De Gea 4,5, Shaw 5, Smallng 5, Darmian 5,5(Sanches s.v.dal 84′), Lindelof 5,5, Young 5,5, Pogba 5,5, Fred 5, Pereira 4,5(Lukaku 5,5 dal 70′), Rahford 5, Lingard 5(Martial s.v. dal 83′)

LA SQUADRA Nel primo tempo la squadra parte bene, poi sparisce dal campo, Fred e Pereira sbagliano quasi tutti i passaggi, Lingard e Rashford inesistenti, De Gea tiene a galla suoi

IL MIGLIORE Pogba 5,5 E’ stato difficile trovare un migliore, Pogba rasenta la sufficienza, ci ha messo impegno e qualche lancio dei suoi ma niente più.

IL PEGGIORE Solskjaer 4 Una bocciatura senza attenuanti per l’allenatore norvegese, formazione senza una logica precisa, Lingard e Rashford impresentabili , da tempo. Mette dentro Lukaku, Sanchez e Martial a partita compromessa. United che adesso deve sperare nel quarto posto ma giocando così sarà  davvero dura.

 

PAGELLE CITIZENS 4-3-3 Moraes 6, Zinchenko 6, Laporte 6, Kompany 6, Walker 6,  Bernardo Silva 7, Fernandinho 7(Sanè 6,5 dal 50′), Gundogan 6,5(Danilo s.v. dal 89′), Silva 6,5, Sterling 7, Aguero 6(Jesus s.v. dal 89′)

LA SQUADRA Primo tempo diligente, per poi scatenarsi nella ripresa, complice uno United molle. City padrone all’Old Trafford, Pep Guardiola vince il derby e si avvicina al titolo.

IL MIGLIORE Sterling 7 Nel primo tempo gioca la solita partita intelligente, nella ripresa assist per Sanè e una prestazione da leader, Top Player.

IL PEGGIORE Kompany 6(con riserva) Trovare il peggiore questa sera è un compito ingrato, se proprio gli si vuol trovare un neo, è il giocatore che nei primi 20 minuti spazza via un paio di palloni, al posto che impostare da dietro come piace a Guardiola. Partita comunque sufficiente.