Pienaar e le botte di Ibrahimovic: “Mi prendeva a calci senza motivo”

0
184
Photo by Getty Images

Un episodio particolare, raccontato da Steven Pienaar e che coinvolge da vicino Zlatan Ibrahimovic. In un’intervista concessa a The Athletic, l’ex centrocampista di Everton, Tottenham e Sunderland ha ricordato la sua esperienza all’Ajax vissuta proprio insieme al centravanti svedese.

“Prima della partita contro il Groningen – ricorda infatti Pienaar – eravamo in albergo. I tifosi caldi in Olanda, i cosiddetti hooligans, sono molto attivi, ma non pensavamo di avere problemi anche perché il nostro albergo era molto controllato. La sera andammo a dormire, ma di notte ci svegliò il dottore dell’Ajax: c’era un incendio. Il nostro pullman era in fiamme, così scelsi di prendere in fretta le mie cose perché pensavo potesse esplodere. E Zlatan mi dice: “Dove stai andando? Devi prendere anche le mie cose!”. Aspettammo fuori al freddo per un’ora e mezza prima di poter rientrare, ma in partita vincemmo 2-0 ed Ibra segnò”.

Particolare invece il ricordo condiviso anche con Van der Vaart e che vede in scena, ancora una volta, lo svedese: “Eravamo compagni di stanza con Ibrahimovic e Rafael. Zlatan e io avevamo letti vicini e non c’era molto spazio. A volte, senza motivo, iniziava a prendermi a calci. Non ho idea del perché, ma era un bravo ragazzo. Giocavamo spesso alla Playstation. Bei tempi”.

Questo il racconto di Steven Pienaar in merito allo sfortunato incendio ai tempi dell’Ajax. Un episodio che ha visto protagonista Zlatan Ibrahimovic e tutto il suo strapotere, anche in momenti così intensi e ricchi di adrenalina.