Premier League, acquisti peggiori: quanti errori in casa Manchester United

0
175
Photo by Getty Images

Per mesi e mesi il calciomercato ha modo di animare gli animi dei tifosi. Acquisti, cessioni, prestiti, ma qual è nella storia della Premier League il club che ha comprato peggio? Difficile dirlo, ma sicuramente il Manchester United, di errori, ne ha commessi parecchi. Non ultimo quel Harry Maguire acquistato in estate dal Leicester e diventato il difensore più pagato della storia del calcio. Se pensiamo però ai vari acquisti della storia dei Red Devils, tanti sono i nomi che hanno fatto fortuna di club esteri ma che invece hanno reso male in quel di Manchester.

Photo by Getty Images

Basti pensare a Diego Forlan, acquistato per 11 milioni di euro nel 2002 e rivenduto ad una cifra inferiore due anni dopo. L’uruguayano ha fatto poi le fortune di Villarreal e Atletico Madrid, affermandosi come uno dei migliori attaccanti di fine anni 2000. Juan Sebastian Veron aveva invece dato spettacolo nella Serie A di fine anni ’90. Ferguson lo acquistò dalla Lazio per 80 miliardi di lire. Soldi malamente buttati viste le deludenti prestazioni dell’argentino. Un po’ come per il connazionale Di Maria, che a Manchester ha vissuto un’annata da meteora per poi rilanciarsi a Parigi. In Francia si è rilanciato anche Depay, costato 30 milioni di euro e rivenduto a 20 al Lione. Ma alla lista possiamo aggiungere nomi più recenti come Alexis Sanchez e Fred (pagato oltre 50 milioni) e vecchie meteore come i brasiliani Anderson e Kleberson o il portiere italiano Taibi, il centrocampista Djemba-Djemba e il portoghese Bebe.

Photo by Getty Images

Ma anche gli altri club non sono esenti da errori di mercato. Il Chelsea ha spesso toppato con gli acquisti in attacco. Da Shevchenko a Fernando Torres, passando per Adrian Mutu, Hernan Crespo ed Alvaro Morata. Tutti strapagati rispetto a quanto hanno reso in maglia Blues. Tra gli attaccanti flop passati da Londra ci sono Roberto Soldado e Vincent Janssen, che al Tottenham non hanno lasciato grandi ricordi. Pure da Liverpool sono però passati diversi flop: da El-Hadji Diouf a Andy Carroll passando per Christian Benteke, fino a Mario Balotelli. Attaccanti che dal popolo Reds sono ricordati soprattutto per le pessime prestazioni. Così come Lazar Markovic, spedito innumerevoli volte in prestito dal club della Merseyside. Liverpool che però è riuscito anche a cedere, e bene, la promessa fino ad ora non mantenuta Jordon Ibe. Considerato il nuovo Sterling, acquistato dal Bournemouth per 18 milioni, il ragazzo di origini nigeriane non è affatto stato rimpianto dai tifosi Reds.

Photo by Getty Images

Dal Manchester City è passato Jo, brasiliano comprato dal Cska Mosca nel 2008 e pagato ben 24 milioni di euro (solo 9 presenze in campionato). Gli errori più recenti sono invece quelli del Fulham: tra Seri e Zambo-Anguissa i Cottagers hanno speso la scorsa estate oltre 50 milioni di euro (solo per loro due). Risultato: retrocessione e pessime prestazioni da parte dei due centrocampisti africani, oggi già ceduti. Il primo al Galatasaray e il secondo al Villarreal. E chi sono i nuovi flop di mercato stagionali? Già detto di Maguire che non sta rendendo le aspettative, il nome al momento più bersagliato è quello di Pepe. Nei confronti dell’ivoriano, acquisto più caro della storia dell’Arsenal, le critiche non sono mancate. Starà a lui ora cercare di zittirle.