I 10 migliori giocatori della Premier League in scadenza di contratto

0
340
Christian Eriksen (© Getty Images)

Non solo colpi milionari. Spesso negli ultimi anni a fare la differenza sul calciomercato internazionale sono stati gli affaroni a parametro zero: calciatori giunti alla scadenza del proprio contratto con il club e diventati poi delle colonne fondamentali in una nuova squadra. Operazioni intelligenti, per le quali bisogna però lavorare con largo anticipo. Perché già da febbraio i calciatori arrivati agli ultimi mesi di contratto possono accordarsi con una nuova società e quindi la concorrenza va battuta sul tempo.

La scorsa estate la Premier perse in questo modo diversi elementi di spicco: da Aaron Ramsey a Daniel Sturridge passando per Fernando Llorente ed Antonio Valencia. Ed in vista dell’estate 2020 il rischio di veder partire altri grandi protagonisti della massima divisione inglese senza che i club acquirenti sborsino un solo euro per il cartellino si rinnova. Perché anche quest’anno sono molti i big della Premier che a giugno 2020 vedranno scadere i propri contratti e le trattative per i rinnovi sono tutt’altro che ben avviate, almeno per alcuni.

Basandoci sui valori dei cartellini dei calciatori in scadenza, chi corre i rischi maggiori è il Tottenham. Quello di Christian Eriksen è infatti il nome che spicca nell’elenco degli inglesi ingaggiabili a parametro zero nel 2020. Il Real Madrid ha acceso da tempo i riflettori, ma non solo. Oltre al danese inoltre, gli Spurs fanno i conti anche con la coppia belga Jan Vertonghen-Toby Alderweireld: le pretendenti sono in allerta, ma può permettersi il Tottenham di perdere elementi così senza incassare nulla? Vedremo.

Al Chelsea la situazione più spinosa riguarda il brasiliano Willian sul quale si sarebbe fiondato il Barcellona, ed anche per questo l’ex Shakhtar sta facendo arenare ogni discorso sul prolungamento dell’attuale vincolo contrattuale. Ma attenzione anche allo spagnolo Pedro, che difficilmente proseguirà a Londra la sua carriera. Lo scozzese Ryan Fraser del Bournemouth, poi, con l’exploit delle ultime due stagioni ha fatto schizzare la valutazione del suo cartellino oltre quota 30 milioni di euro, ma le Cherries rischiano di non incassare neanche un centesimo se non troveranno l’accordo per il rinnovo. Nel Manchester United spiccano lo sfortunato Eric Bailly ed il centrocampista Nemanja Matic che non è centrale nei piani di Solskjaer e potrebbe salutare anticipatamente. Chiudiamo quindi la top 10 dei migliori calciatori in scadenza di contratto in Premier League con David Silva, classe ’86 del Manchester City, e Adam Lallana, pronto all’addio al Liverpool dopo 6 anni.

Qual è secondo voi il colpo da non farsi sfuggire a parametro zero?