Danny Ings: sarà lui a salvare i Saints?

0
834
Photo by Getty Images

In Premier League esiste un ragazzo di 27 anni che questa stagione ha segnato di più di Salah, Manè e Aguero. Il suo nome è Danny Ings e gioca nel Southampton. L’attaccante inglese, in questa prima parte di stagione, sta vivendo il periodo di forma migliore della sua carriera grazie alle 13 reti realizzate. Ings ha già superato il numero di marcature segnate durante la scorsa stagione quando fece 7 gol in 24 partite.

Ciò che colpisce maggiormente è la sua storia. Danny Ings nasce nel 1992 a Winchester e cresce a Netley, piccolo comune situato nello Hampshire. Danny è da sempre molto legato alla figura del padre il quale lo introdurrà nel mondo del calcio. Lo stesso attaccante dedicherà alla figura paterna un tatuaggio raffigurante un bambino che con una mano stringe un pallone e con l’altra si aggrappa alla mano di un uomo. Il primo club del piccolo Ings, chiamato Itchen Tyroin, fu allenato proprio dal padre. Le sue doti da attaccante vennero ben presto notate dagli osservatori del Bournemouth che lo portarono a giocare nel settore giovanile del club. Proprio al Vitality Stadium arrivò il debutto nel mondo del professionisti. Il 2011 lo vede allontanarsi dal sud dell’Inghilterra direzione Burnley, il quale in quel periodo militava in Championship. Proprio allo Turf Moor Danny vive un periodo di grazia sopratutto grazie all’ottima intesa nata con Charlie Austin che lo aiuterà a concludere la stagione 2013-2014 con un bottino personale di 22 goal. Le marcature di Ings hanno aiutato il club ad essere promosso in Premier League. La stagione successiva vide Burnley retrocedere nella seconda divisione inglese. L’attaccante inglese nel frattempo venne acquistato dal Liverpool per una cifra vicina ai 6,5 milioni di sterline. Per lui quella che poteva rappresentare l’occasione della vita, si trasformò nel periodo più buio della sua carriera. La sua esperienza ad Anfield fu fallimentare soprattutto a causa dei numerosi infortuni che lo colpirono assiduamente durante i suoi anni nel Merseyside. Nel frattempo Klopp aveva iniziato ad utilizzare il tridente Manè-Salah-Firmino rendendo molto difficile la concorrenza nel reparto offensivo. Nel 2018 Ings ottenne il trasferimento al Southampton con cui sta vivendo anni molto positivi.

photo by Getty Images

 

L’obiettivo dichiarato dei Saints è la salvezza e siamo sicuri che facciano affidamento soprattutto sui gol del loro miglior giocatore. A noi non rimane altro che gustarci le prestazioni di un ragazzo che, nel corso di questa stagione, sta conquistando un po tutti.

“Danny Ings. He’s one of our own”.

Zaina Alberto