Everton, l’ex van der Meyde si racconta: “All’Highbury una notte indimenticabile”

0
59

Le giovanili dell’Ajax, l’esperienza italiana con la maglia dell’Inter ed una lunga parentesi in Premier League tra i Toffees. In una lunga intervista concessa ai microfoni di Passioneinter.com, l’ex Everton Andy Van Der Meyde ha scelto di raccontarsi, riannodando i fili del suo passato da calciatore vissuto tra gli alti e bassi delle sue esperienze europee. Un gol “da cecchino” all’Arsenal, in uno stadio storico come Highbury, ma anche tante difficoltà, sia personali che sportive.

CORONAVIRUS – “Sto bene, per fortuna. Anche io sono in quarantena: ora anche in Olanda abbiamo tutta una serie di regole da rispettare per limitare al massimo il contagio. E’ una brutta situazione. Tutti qui in Olanda stiamo pregando l’Italia. E’ una cosa molto, molto triste quella che sta accadendo in Italia ed agli italiani. Ma ci saranno presto giorni migliori e ne uscirete cresciuti e più forti. Solo amore per la mia Italia!”

RICORDI – “Ero davvero felice all’Inter, che bello è stato! Grandi tifosi, grandi giocatori, grandi persone. E’ stato meraviglioso per me giocare in un club come l’Inter. Il più bel ricordo probabilmente è il gol all’Arsenal, quando abbiamo vinto per 3-0 ad Highbury contro Henry. Oba Oba Martins e Cruz segnarono oltre a me e proprio Henry sbagliò un rigore: tutto molto bello. Una notte indimenticabile per noi ed i tifosi dell’Inter”

LEGGI QUI l’intervista completa all’ex Everton Andy Van Der Meyde