Il retroscena (confermato) sul ‘no’ di Cambiasso alla panchina del Watford

0
712
Cambiasso Watford

Protagonista di una partenza da incubo con l’ultimo posto attualmente occupato in Premier League e reduce da una serie di tre sconfitte consecutive, il Watford ha deciso di dare una scossa esonerando il tecnico Quique Sanchez Flores per affidare la panchina a Nigel Pearson, rientrato dunque in Inghilterra dopo un biennio in Belgio. Merito anche del ‘no’ incassato dagli Hornets da quello che, con ogni probabilità, era l’obiettivo primario per rilanciare il progetto anche a lungo termine.

Una settimana fa infatti il Watford avrebbe incontrato a Milano nientemeno che Esteban Cambiasso, cervello del centrocampo dell’Inter del Triplete con un passato anche al Leicester, ora tra i più apprezzati commentatori tecnici di Sky in attesa della chiamata giusta per avviare la sua carriera da allenatore che sta preparando da un paio di anni. A confermare di fatto il contatto, ed il conseguente rifiuto, è stato lo stesso argentino direttamente dagli studi di Sky durante il Club condotto da Fabio Caressa in seconda serata. Incalzato proprio dal conduttore, che sorridendo gli diceva di aver rischiato di non vederlo in trasmissione perché contattato proprio dal Watford, il Cuchu senza sbilanciarsi troppo si è limitato a replicare: “Sono qua, sono qua” dice anche lui sorridendo mentre Caressa sottolinea come la non smentita equivalga ad una conferma.

Oltre ad aver ottenuto il patentino di allenatore Uefa PRO a Madrid, Cambiasso nel 2018 ha assistito anche il Ct della Colombia Pekerman nella spedizione al Mondiale russo. La sensazione però è che presto lo vedremo guidare un club in prima persona.