5 cose che (forse) non sai su Gabriel Jesus

0
258

In casa Manchester City si continua a lavorare sodo nonostante ormai il titolo sia sfumato in largo anticipo. L’obiettivo ora è quello di passare il turno di Champions League ai danni del Real Madrid. Ad agosto si giocherà infatti il ritorno degli ottavi di finale. Tra i protagonisti ci sarà sicuramente Gabriel Jesus, attaccante brasiliano che ben sta figurando nelle sue stagioni in maglia Citizens. Andiamo a vedere insieme 5 cose che (forse) non sai sul bomber brasiliano.

1 – L’ESULTANZA
Il segno della telefonata non è rivolto alla ex come si pensava inizialmente ma alla madre. Questo perché quando lui inizialmente giocava male lei lo tempestava di chiamate. Ecco la risposta. Mamma, ora gioco bene e ti chiamo io per dirtelo.

2 – IL PARAGONE CON RONALDO
E’ stato lo stesso Fenomeno ad individuare in Gabriel Jesus una sorta di “discepolo”. Quando giocava nel Palmiras, Ronaldo, dichiarò di vedere in lui alcune sue caratteristiche e che sicuramente avrebbe sfondato nel calcio europeo.

3 – IL CAMPO DI PRIGIONIA
Durante la sua infanzia si allenava nel campo di prigionia di Romao Gomez a San Paolo insieme ai poliziotti. Molti suoi amici e concittadini pensavano che Gabriel dovesse scontare qualche condanna.

4 – PALLONE D’ORO
Nel 2016, grazie alle 12 marcature, ha vinto il Pallone d’Oro brasiliano. Un ambito premio che in passato venne alzato da giocatori del calibro di Romario, Ronaldinho, Pelè e Neymar

5 – IL NUMERO 33
Quando è arrivato al Manchester City il brasiliano ha deciso di mantenere il numero che aveva al Palmeiras. 33 è inoltre il numero che ricorda Jesus Christ e la sua fede lo ha portato a scegliere questo numero ecclesiastico.

find me