Anthony Gordon è il nuovo gioiello dell’Everton

0
251
Lucas Digne in amichevole precampionato lo scorso anno

I Toffees hanno ricominciato alla grande la stagione grazie ai sette punti ottenuti in tre partite molto complicate, tornando così prepotentemente in corsa per un posto in Europa League. I ragazzi di Ancelotti in questo momento mostrano una condizione fisica e mentale invidiabile, tutti i giocatori sono sul pezzo e seguono le direttive del tecnico, ma uno più degli altri si sta mettendo in evidenza grazie a prestazioni importanti. Ovviamente il calciatore in questione è Anthony Gordon.

Il centrocampista ha fatto il suo esordio dal primo minuto contro il Liverpool, dimostrando subito di poter giocare titolare in una squadra come l’Everton. Nonostante la sua giovane età e l’importanza della sfida ha disputato una gara ordinata contro i Reds, ma è soprattutto la prestazione di ieri contro il Leicester che ha fatto capire a tutti il valore del classe ’01. L’inglese infatti non solo ha fornito l’assist per la rete di Richarlison al 10′, una giocata di livello che ha messo il brasiliano nelle migliori condizioni per poter segnare, ma è stato anche una costante spina nel fianco delle Foxes grazie alla sua bravura nel leggere le situazioni di gioco e alla sua abilità di farsi trovare sempre nel posto giusto al momento giusto. Da sottolineare l’ottimo feeling con Digne, i due sulla fascia sinistra, nonostante abbiano giocato pochissime partite insieme, hanno dimostrato di essere molto pericolosi quando attaccano e piuttosto affidabili quando difendono.

L’esplosione di Gordon però non è certamente una sorpresa in casa Toffees. D’altronde il centrocampista è sempre stato protagonista con le squadra giovanili, infatti proprio lui ha trascinato l’Everton U18 a vincere la FA Youth Cup due stagioni fa. Queste buone prestazioni con le giovanili hanno suscitato negli scorsi anni l’interesse di una società come il Borussia Dortmund, che dopo il colpo Sancho, voleva evidentemente fare il bis. Operazione non riuscita visto che il club di Liverpool non si è fatto cogliere impreparato e ha rinnovato immediatamente il contratto al giocatore convincendolo così a restare.

Il primo estimatore di Gordon è senza dubbio Ancelotti, l’uomo che l’ha lanciato in prima squadra. Il tecnico di Reggiolo già un mese fa, ben prima dell’esplosione del classe 2001, intervistato dal Times, ha speso parole importanti per il giocatore: “Anthony ha grande talento e non è difficile fidarsi dei giocatori giovani quando hanno qualità. Lui è molto dotato tecnicamente ed è resistente dal punto di vista fisico”. L’allenatore si è anche espresso sul ruolo in campo dell’inglese: “Quando ha iniziato ad allenarsi con noi l’ho messo sulla fascia sinistra e ha fatto molto bene, ma penso che possa giocare anche da numero dieci”. 

Con Gordon i Toffees hanno trovato un altro giovane su cui puntare nei prossimi anni. Il centrocampista infatti va a sommarsi ai numerosi giocatori “cresciuti” praticamente in casa e che nelle prossime stagioni, sotto la guida di Ancelotti, regaleranno sicuramente delle belle soddisfazioni ai tifosi dell’Everton.

di Andrea Gozio