Cinque cose che (forse) non sai su Foden

0
107

Phil Foden è senza alcun dubbio uno dei giocatori più promettenti e chiacchierati del calcio d’Oltremanica. Il classe ’00 negli ultimi mesi è riuscito a trovare sempre più spazio nel Manchester City, diventando a tutti gli effetti una pedina importantissima per lo scacchiere di Pep Guardiola. Oggi andiamo a vedere cinque cose che (forse) non sapete su questo talentuoso centrocampista.

1 – LA PECORA NERA

Nonostante sia nato in una famiglia di supporter del Manchester United, Phil Foden ha sempre tifato City. A soli 8 anni è entrato a far parte delle giovanili dei Citizens coronando così il suo sogno, con buona pace del padre e del fratello che ormai da qualche anno sono “costretti” a simpatizzare per la squadra allenata da Pep Guardiola.

2 – I SOPRANNOMI

Il calciatore inglese è stato soprannominato “The Baby Shark” e “The Stockport Iniesta”. Il primo sembrerebbe essere un’invenzione di Benjamin Mendy ed è un nickname usato per lo più all’interno dello spogliatoio. Il secondo invece è un paragone decisamente importante che fa capire quanta fiducia venga riposta su di lui.

3 – I COMPLIMENTI DI GUARDIOLA

Il tecnico catalano, nonostante non consideri ancora Foden come un titolare, è uno dei suoi più grandi ammiratori tanto che lo ha definito come il giocatore più talentuoso che abbia mai visto nel corso della sua carriera da allenatore.

4 – IL SUO HOBBY PREFERITO

Il nativo di Stockport ama andare a pesca. Il classe ’00 ritiene che quest’attività sia l’ideale per rilassarsi e recuperare al meglio dagli allenamenti.

5 – PADRE A 18 ANNI

In pochi sapranno che Phil Foden è già papà. Suo figlio si chiama Ronnie e il prossimo mese di gennaio compirà due anni.

di Andrea Gozio