Come potrebbe cambiare il Newcastle con la nuova proprietà saudita?

0
276
NEWCASTLE UPON TYNE, ENGLAND - JANUARY 01: General view inside the stadium ahead of the Premier League match between Newcastle United and Leicester City at St. James Park on January 01, 2020 in Newcastle upon Tyne, United Kingdom. (Photo by Nigel Roddis/Getty Images)

In casa Newcastle tiene ancora banco il passaggio di proprietà dall’odiato Mike Ashley al fondo sovrano saudita; sebbene se ne parli ormai da tempo, l’ufficialità non è ancora arrivata e il fuoco incrociato di polemiche sicuramente non ha aiutato. Tuttavia, il passaggio ha ormai raggiunto la sua fase decisiva e tra qualche settimana tutto sarà più chiaro.

UN NUOVO ALLENATORE PER I MAGPIES

Supponendo che il club del nord-est dell’Inghilterra passi nelle mani del ricchissimo fondo sovrano saudita, la domanda che in molti si stanno facendo è: come potrebbe cambiare il Newcastle? Per rispondere a questa domanda ci sono molte cose da prendere in considerazione, in primis la situazione allenatore: la permanenza di Steve Bruce, in caso di nuova società, è molto difficile se non impossibile. Molti nomi sono stati fatti per la panchina dei Magpies ma quello più accreditato sembra essere Mauricio Pochettino, ormai libero da ogni vincolo con il Tottenham e che vorrebbe continuare la sua carriera di manager in Inghilterra. Ulteriori conferme arrivano anche dalle parole di Osvaldo Ardiles, ex giocatore e allenatore degli Spurs e manager dei Magpies nella stagione ’91-92. Ecco cosa ha dichiarato l’argentino: “Quando ha parlato con la società gli è stata formulata una buona offerta; ascolterà nuove offerte ma quella del Newcastle è una possibilità”. 

 

LA LISTA DI MERCATO

La lista di mercato dei bianconeri è molto ricca e tra tutti il nome più insistente è quello di Coutinho, che tornerà al Barcellona dopo il prestito al Bayern Monaco. Il brasiliano, secondo la stampa inglese, sarebbe disposto a dire sì al Newcastle e a tornare in Inghilterra dopo l’esperienza al Liverpool.

Non trova riscontro la pista Higuain, mentre quella che porta a Cavani è stata confermata da più fonti: l’attaccante uruguaiano è in scadenza di contratto con il PSG e su di lui ci sarebbe il forte interesse di Atletico Madrid e Inter. In difesa si è fatto il nome di Koulibaly, per il quale De Laurentiis vorrebbe monetizzare subito, dopo una stagione quasi disastrosa del difensore senegalese. In porta, invece, c’è una conferma essenziale: Martin Dubravka, a detta del suo agente Pavel Zika, resterà al Newcastle e diventerà ‘il simbolo del nuovo e ricco Newcastle’. 

Una cosa è certa: se il passaggio di proprietà dovesse andare a buon fine, l’immobilismo sul mercato, che nella gestione Ashley è stata una drammatica costante, sarebbe solo un lontano ricordo per i fantastici tifosi del Newcastle. Un mercato all’altezza potrebbe riportare il club ai vertici del calcio inglese, dai quali ormai manca da troppo tempo.

di Gaetano Romano

 

 

 

Gaetano Romano