La lunga storia di Leighton Baines all’Everton

0
334
Leighton Baines (© Getty Images)

La lunga stagione di Premier League è ormai terminata da qualche giorno. Una stagione che ha lasciato qualche ricordo indelebile per vari motivi, non solo legati al problema del coronavirus. I tifosi dell’Everton ricorderanno la stagione 2019/20 come l’ultima di Leighton Baines. Il terzino inglese ha infatti deciso di dire basta con il calcio giocato all’età di 35 anni, dopo ben 13 anni in maglia Toffees.

Leighton Baines entra di diritto tra i calciatori icona del club, viste le sue 420 battaglie con questa maglia, condite da ben 39 reti. Per lui anche un record degno di nota. E’ il primatista di assist (ben 53) in Premier League.

Il terzino è nato e cresciuto nel Merseyside e dopo aver militato nel Wigan nel 2003 arriva la grande chiamata. E’ quella dell’Everton, club voluto sin da subito da Baines, visto che, qualche giorno prima il club lo aveva ceduto al Sunderland; l’inglese però declinò l’invito e decise di non firmare con i Black Cats. La sua prima rete in maglia Toffees è arrivata nel marzo del 2009 contro il Portsmouth e indossò per la prima volta la fascia di capitano nel 2014 contro l’AEK in Europa League.

Non solo club per lui. Leighton Baines vanta anche 30 presenze ed una rete con la maglia della nazione inglese. Nel 2007 vinse la medaglia di bronzo con l’under 21 agli europei disputatosi in Olanda.

Ora, dopo aver chiuso con il calcio giocato, si aprono le porte di un ruolo dirigenziale, o perché no, cercare di prendere il patentino da allenatore. L’Everton, casa sua, ovviamente cercherà di convincerlo a rimanere all’interno della dirigenze. I prossimi giorni saranno caldi, proprio come il clima estivo, e Leighton Baines valuterà con estrema attenzione il proprio futuro.

Cinus Antonio

find me