Pallone d’Oro a Messi, vittoria meritata o Van Dijk defraudato?

0
116
Leo Messi (Getty Images)

Soltanto sette voti. Virgil Van Dijk si è piazzato al secondo posto della classifica del Pallone d’Oro soltanto per sette voti di differenza rispetto a Leo Messi, vincitore per la sesta volta in carriera del premio assegnato da ‘France Football’. Come però nel 2010, le polemiche non sono mancate. Vittoria meritata quella dell’argentino o l’olandese è stato defraudato?

Photo by Getty Images

La definizione del Pallone d’Oro parla chiaro: è il riconoscimento assegnato al giocatore che più si è distinto nell’anno solare. Da una parte i 600 (e oltre) gol raggiunti in carriera, dall’altra una stagione super, da muro invalicabile e da condottiero difensivo di una squadra capace di vincere la Champions League e di sfiorare la Premier. Solitamente nel calcio chi fa gol è capace di attirare su di sé le attenzioni molto di più rispetto a chi deve difendere. Van Dijk però quest’anno ha saputo ribaltare la cosa. Le oltre 50 gare consecutive senza subire un dribbling sono un dato incredibile, anch’esso da scrivere nella storia. Così come il fatto di aver vinto il premio come miglior giocatore della Premier pur essendo un difensore e pur essendosi piazzato con il Liverpool al secondo posto.

Photo by Getty Images

Purtroppo per Van Dijk una Champions vinta da protagonista, una Premier sfiorata, un secondo posto in Nations League come capitano della nazionale olandese non sono bastati. Il nome di Messi è (forse) mediaticamente ancora troppo forte, soprattutto nel resto del globo. Perché in Europa non c’è stato raffronto, con il difensore che, a livello di voti, ha surclassato l’argentino. Il raffronto tra i due è stato piuttosto chiaro in semifinale di Champions: vittoria di Messi all’andata, ribaltone di Van Dijk e compagni. Già, compagni. Sono stati proprio loro l’altro grande ostacolo alla vittoria dell’olandese. Il Liverpool ha giocato da squadra e a dividersi i voti sono stati Van Dijk, Salah, Mane (tantissimi in Africa) e Alisson. Messi è riconosciuto come la star assoluta del Barcellona e i voti sono andati praticamente solo a lui.

Leo Messi (Getty Images)

La vittoria di Messi ha però, come detto, suscitato malumori e critiche. Un po’ come quella che lui ottenne nel 2010, che senz’altro non fu la sua annata migliore. Né con il Barcellona né con l’Argentina riuscì a conquistare trofei internazionali, al contrario di quanto fece Sneijder, grande protagonista con l’Inter e al Mondiale o il compagno di squadra Iniesta, decisivo per la prima Coppa del Mondo vinta dalla Spagna nella sua storia. C’è chi paragona Van Dijk proprio ai due.

Critiche (civili) sono arrivate anche da alcuni big della storia del calcio, come Franco Baresi, che senza mezzi termini ha definito Van Dijk il miglior giocatore dell’annata 2019. Proprio Baresi. Un altro che, forse, un Pallone d’Oro lo avrebbe meritato davvero.