Una settimana complicata in casa Aston Villa

0
199

Giocare a Old Trafford e a Stamford Bridge è difficile per qualsiasi squadra. Questi due stadi, casa del Manchester United e Chelsea,  hanno fin da sempre rappresentato dei punti fissi per la storia del calcio europeo. In questi palcoscenici meravigliosi hanno avuto luogo grandi match che rimaranno incisi per sempre nella mente e nel cuore di tantissimi appassionati.

L’Aston Villa ha affrontato queste due trasferte nel arco di pochi giorni: la partita contro il Manchester United si è giocata domenica scorsa mentre il match in terra londinese è stata affrontata ieri sera. Sulla carta il bottino di questi due match è stato abbastanza deludente, complice anche un rendimento basso quando si parla di trasferte. I ragazzi di Smith hanno infatti pareggiato contro i Red Devils e hanno perso contro il Chelsea di Lampard, portandosi a casa un punto in due partite. I tifosi però sono apparsi molto soddisfatti dalle prestazioni della squadra che, nonostante tutto, ha avuto il grande pregio di rimanere sempre grintosa e lucida non curandosi del blasone degli avversari.

Photo by Getty Images

Ad Old Trafford abbiamo potuto assistere ad una delle migliori prestazioni della stagione da parte del Aston Villa. Mi ha colpito molto la voglia di tenere testa ad un avversario in cerca di riscatto dopo la brutta figura in Europa League contro l’Astana.Il risultato infatti è stato di 2 a 2. I gol portano la firma dei due giocatori più rappresentativi di questo nuovo ciclo Villan: Jack Grealish e Tyrone Mings. Questi due ragazzi, reduci dalla cavalcata trionfale dell’anno scorso in Championship, rappresentano la spina dorsale di questo club. Quando si parla del match di domenica non si può non citare il gol meraviglioso del capitano del Aston Villa, premiato come migliore gol della giornata di Premier League.

Photo by Getty Images

Pochi giorni dopo, i ragazzi hanno dovuto affrontare un’altra trasferta. Questa volta però il pullman ha viaggiato verso la capitale inglese, più nello specifico verso Stamford Bridge. I ragazzi di Smith si sono dovuti arrendere alla superiorità del avversario che è riusciti ad imporsi grazie ai gol di Mount e Abraham. Quest’ultimo ha vestito la maglia dei Villans durante la scorsa stagione. Fu una stagione particolarmente prolifica per Tammy il quale mise a segno 25 gol aiutando in prima persona la scalata verso la Premier. Il gol della bandiera del Villa è stato segnato da Trezeguet, esterno d’attacco egiziano arrivato quest’estate dal Karimpasa.

Il prossimo impegno, sulla carta, sembra molto difficile per il club di Birmingham. Nel prossimo turno infatti, il Leicester City, secondo in classifica, farà visita al Villa Park. Entrambe le squadre cercheranno disperatamente di fare punti: i ragazzi di Rodgers vorranno vincere per continuare a inseguire un posto nella Champions League del anno prossimo. L’Aston Villa invece vorrà vincere per cercare di scalare una classifica che li vede ancora troppo vicini alla zona calda.