BOURNEMOUTH 0-4 LIVERPOOL, pagelle e tabellino: Reds in testa con una prestazione super

Il Liverpool vince e bene al Vitality contro il Bournemouth. Primo posto almeno per qualche ora assicurato, si aspetta il City; Cherries male con le grandi

0
254

Anche se solo per poche ore, il pensiero del Liverpool alla vigilia era quello di poter riassaporare quell’aria di primo posto che mancava da qualche settimana. I Reds con una grande prestazione annientano un Bournemouth che oggi non ha mostrato la solita qualità. Le Cherries si sono sciolte come neve al sole abbastanza in fretta. Ecco qui il recap con tabellino e pagelle della partita.

TABELLINO BOURNEMOUTH 0-4 LIVERPOOL

Marcatori: Salah 25′, 48′, 77′ (LIV); Cook 68′ (BOU, autogol).

Cartellini: Ake 12′ (BOU), Lerma 15′ (BOU); Fabinho 70′ (LIV).

Espulsi:

Arbitro: Lee Mason.

Stadio: Dean Court, Bournemouth.

PAGELLE

Bournemouth (4-4-1-1): Begovic 5; Francis 5 [C], Cook 4,5, Ake 5, Daniels 5,5 (dal 83′ Rico SV); Stanislas 5,5 (dal 83′ Mings SV), Lerma 5, Surman 6, Fraser 5; Brooks 5,5 (dal 65′ Mousset 5,5); King 6. All: E. Howe 5.

Sostituti non usati: Boruc, Pugh, Ibe, Defoe.

Il migliore – Difficile considerare ‘il migliore’ quando ne hai presi quattro in casa. King e Surman sembrano essere quelli che provano a dare di più. L’attaccante, chiamato a sostituire Wilson, ha un’occasione all’inizio e un’altra quando rincorre il pallone svirgolato da Milner facendosi anticipare da Alisson. Surman invece si esibisce in un bel sinistro fuori non di molto, ed è il migliore a centrocampo dei suoi.

Il peggiore – La tentazione di dare il premio all’allenatore c’è. Le Cherries infatti giocano molto bene a calcio ma con le grandi si sciolgono quasi sempre, oggi in maniera fragorosa. C’è però chi fa peggio: è Cook. Il difensore, in difficoltà tutta la partita, realizza un autogol in ‘bello’ stile e conclude il suo primo pomeriggio tentando di fermare goffamente Salah lanciato a rete. Bocciato in pieno.

Liverpool (4-2-3-1): Alisson 6,5; Milner 6 [C], Matip 7, Van Dijk 7, Robertson 6,5; Wijnaldum 6, Fabinho 7,5; Shaqiri 6 (dal 65′ Mane 6), Firmino 7 (dal 81′ Henderson SV), Keita 6,5 (dal 65′ Lallana 6,5); Salah 8. All: J. Klopp 7.

Sostituti non usati: Mignolet, Alexander-Arnold, Sturridge, Origi.

Il migliore – ‘The Egyptian King’. Salah torna finalmente ad una prestazione in stile prima stagione ad Anfield. Sveglio sull’1-0 – anche se in fuorigioco – ‘vintage’ e cinico sia sulla corsa che lo porta raddoppio, sia sulle due finte che mettono a sedere Begovic per lo 0-4.

"What Mo did around his two goals in the second half was just exceptional."Jürgen Klopp's verdict ▶️ bit.ly/2L464oo

Geplaatst door Liverpool FC op Zaterdag 8 december 2018

 

Il peggiore – Discorso esattamente opposto a quello fatto per il migliore del Bournemouth. In mezzo a tante buone prestazioni, forse è proprio il capitano di giornata che si vede meno, con lo spauracchio Fraser sempre da tenere d’occhio e una svirgolata sull’1-0 per grazie ad Alisson non si trasforma in un incubo. Classico incidente di percorso per un giocatore che comunque oggi marca la presenza numero 500 in Premier League.

CRONACA

La partita si presenta come un’occasione ghiotta per entrambe: le Cherries vogliono operare il primo squillo della stagione contro una grande, i Reds pensano alla prossima settimana ma vogliono prendersi il primo posto pensando al City che potrebbe perdere punti a Stamford Bridge. Nel primo tempo, tolte due occasioni nel giro di 30 secondi per i padroni di casa, le due squadre si studiano per 25 minuti circa, quando un tiro di Firmino mal respinto da Begovic finisce sui piedi di Salah che – in fuorigioco – non perdona. Al 45+2′, dopo una potenziale occasione sciupata da Ake, si va negli spogliatoi.

Nella ripresa il B’Mouth sparisce dal campo: al 48′ Salah ne approfitta con una corsa palla al piede che prende in mezzo i due centrali e beffa Begovic alla propria sinistra. Venti minuti dopo, un cross di Robertson viene infilato nella propria porta da Cook con un euro…autogol, chiudendo di fatto la partita. Con 15 minuti circa da giocare poi, Lallana lancia in profondità ancora Salah che, aggirato Begovic due volte, firma la propria tripletta personale.

Il Liverpool va in testa, anche se momentaneamente, il Bournemouth si conferma credibile con la maggior parte delle squadre di Premier, ma incapace di reggere il confronto con le grandi anche sulla partita secca. Da Dean Court è tutto, alla prossima!

 

Daniele Calamia

Daniele, 21 anni. Palermitano, studente di Economia, innamorato della Premier League. Curo i 'corner' delle due di Liverpool.
"2.5.15, ultimo gol di StevieG ad Anfield, io c'ero!".