Le ore caldissime per Eriksen all’Inter

0
451

Mentre è ancora da decifrare l’esito della trattativa per lo scambio tra Spinazzola e Politano con la Roma, l’Inter ha capito che sul fronte Arturo Vidal dopo il cambio in panchina al Barcellona la partita è ormai chiusa ed in queste ore sta concentrando i suoi sforzi sulla trattativa che può portare Christian Eriksen a Milano.

In scadenza di contratto a fine stagione, il danese ha ormai deciso di lasciare il Tottenham con sei mesi di anticipo con il benestare degli Spurs che pur di non perdere a parametro zero un giocatori di questo calibro ha deciso di aprire alla cessione per una cifra nettamente inferiore al reale valore di mercato del 27enne ex Ajax. La valutazione è partita da 20 milioni di euro, respingendo al mittente ogni altro tipo di proposta. Il pressing dell’Inter (che partiva da una proposta di 10) e la scelta dello stesso giocatore che ha ormai un accordo di massima con i nerazzurri, però, sta facendo vacillare il muro eretto dai londinesi.

LEGGI ANCHE: Andare a vedere una partita in Inghilterra: info e consigli

Sono ore caldissime. Dopo il blitz a Londra del Ds Piero Ausilio, oggi a Milano è sbarcato Martin Schoots, agente di Eriksen, e questo è un segnale eloquente di come le trattative siano entrate nel vivo grazie anche alla mossa importante della dirigenza interista: offerta aumentata da 10 a 15 milioni di euro più 3 di bonus, quasi a pareggiare la prima richiesta degli Spurs. Uno sforzo importante che induce all’ottimismo.

LEGGI ANCHE: Havertz può diventare l’acquisto più costoso della storia del Liverpool

Nel frattempo secondo l’esperto di mercato Alfredo Pedullà lo stesso Tottenham avrebbe aperto un canale per un calciatore dell’Inter, l’uruguaiano Matias Vecino che nello scacchiere tecnico nerazzurro e anche nella lista da consegnare all’Uefa per l’Europa League dovrebbe perdere il posto in favore di un nuovo innesto, ovvero lo stesso Eriksen in caso di fumata bianca. Un’operazione, quella per Vecino, che va avanti parallelamente, a prescindere quindi dalla trattativa per Eriksen. Ma che allo stesso tempo può portare ad abbattere in maniera considerevole l’esborso cash da parte dell’Inter per il tuttocampista danese. Attendiamoci ulteriori sviluppi.