Arteta e Guardiola, un feeling che non tramonta: una grande amicizia anche da rivali

0
67

Non c’erano dubbi che, nonostante la separazione di fine dicembre, i rapporti tra Mikel Arteta e Pep Guardiola fossero comunque destinati a rimanere ottimi. Evidentemente, però, l’amicizia tra i due tecnici era divenuta talmente forte al Manchester City da non poter quasi più rinunciare l’un l’altro ad un periodico scambio di idee ed opinioni calcistiche.

Come rivelato dallo stesso Arteta sulle pagine del The Sun, dopo aver accettato l’incarico di allenatore sulla panchina tanto amata dell’Arsenal, l’ex centrocampista spagnolo non ha smesso di confrontarsi con Guardiola. I contatti sono così abbastanza frequenti, nonostante i due si ritrovino adesso avversari – seppur con obiettivi in questo momento diversi – in Premier League. Di calcio e non solo, perché pare che il rapporto lavorativo si sia esteso anche alle loro vite private, dando forma ad una splendida amicizia.

Questa la rivelazione del tecnico dei Gunners: “Assolutamente, mi manca lavorare con Pep. Sono un suo grande amico e lo ammiro così tanto. Abbiamo vissuto tante emozioni e tanti successi lavorando insieme, per questo parlo sempre con lui. Condividiamo molte cose nella nostra vita e discutiamo di tutto. E’ stato importante per la mia crescita come persona. Molte delle esperienze che ho vissuto sono state accanto a lui ed è stato un privilegio lavorare con lui e imparare tanto dal suo lavoro”.