Cosa ci aspettiamo dal Manchester City in questo mercato

0
59
Photo by Getty Images

Con l’arrivo di gennaio, è di nuovo tempo di mercato. Per il Manchester City di Pep Guardiola, la trattativa numero uno, porta il nome di Lionel Messi. Il sogno proibito della scorsa estate, potrebbe tornare ad accendere ed infiammare l’ambiente attorno agli Sky Blues. Il lavoro della dirigenza, con ogni probabilità, sarà indirizzato verso la pulce blaugrana. L’argentino infatti, riabbraccerebbe volentieri il tecnico catalano, simbolo dei suoi anni migliori a Barcellona. Qualcuno addirittura, parla già di accordo telefonico fra i due, in ottimi rapporti da sempre.

Tralasciando la questione relativa al possibile approdo del dieci blaugrana, la dirigenza del Manchester City, non sembra intenzionata ad effettuare grandi rinforzi o grossi movimenti per la rosa, di fatto già ben collaudata. Per questa ragione, non è previsto un mercato stratosferico o ricco di colpi interessanti. I giocatori attualmente a disposizione di Guardiola, sono valutati di grande qualità e applicabilità, requisiti fondamentali per un tecnico laborioso come quello catalano, amante della sperimentazione. Nelle idee e nei piani del management inoltre, ci sarebbe la volontà di valorizzare il settore giovanile, aggregando in prima squadra i tanti prodotti dell’academy del club.

Il solo ed unico movimento di mercato, potrebbe riguardare la sinistra. Nello specifico, la società, sta valutando la questione terzino. Zinchenko è considerato pedina di mercato, utile, a rinforzare un reparto in difficoltà. Da tempo Guardiola ha trasformato Cancelo, da terzino di destra, a jolly difensivo schierabile anche a sinistra. Adattando quindi il portoghese ad una zona di campo poco familiare. Un rinforzo in quel settore, sarebbe importante. Il discontinuo Mendy, non basta.

In quanto a uscite certe invece, sembra cosa fatta la cessione di Eric Garcia. Il difensore spagnolo, classe 2001 e in scadenza di contratto, tornerà al Barcellona a fine stagione. Da monitorare poi, la questione Aguero. L’attaccante argentino, anch’esso in scadenza di contratto, potrebbe attirare i principali club d’Europa, pronti ad offerte importanti per un’eventuale cessione a parametro zero.

Insomma, un mercato silenzioso e di prospettiva. Attento, più che al presente, al futuro.