Il baby Foden salva Guardiola all’ultimo respiro: il suo è un gol da record

0
21
Manchester City v Borussia Dortmund - UEFA Champions League - Quarter Final - First Leg - Etihad Stadium Manchester City s Phil Foden left celebrates scoring their side s second goal of the game during the UEFA Champions League match at the Etihad Stadium, Manchester. Picture date: Tuesday April 6, 2021. Editorial use only, no commercial use without prior consent from rights holder. PUBLICATIONxINxGERxSUIxAUTxONLY Copyright: xNickxPottsx 59036353
Spread the love

La rete siglata al minuto 90′ da Phil Foden in Manchester City-Borussia Dortmund rischia di essere pesantissima in ottica qualificazione: la squadra di Pep Guardiola dovrà lottare ancora in Germania, ma il 2-1 dell’andata rappresenta un bel vantaggio.

Foden ha mostrato a tutto il mondo ancora una volta tutto il proprio talento. Come riportato da Opta, a soli 20 anni e 313 giorni, il canterano del Manchester City è il terzo giocatore inglese più giovane ad aver segnato in un quarto di finale di Champions League, dietro solo ad Alan Smith nel 2001 con il Leeds (20 e 158 giorni) e Theo Walcott nel 2009 con l‘Arsenal (20 anni e 30 giorni).

Ma non solo perché Foden è anche il più giovane inglese a segnare un gol vincente al 90′ minuto in una partita di Champions League, superando anche la leggenda Wayne Rooney che a 21 anni e 182 giorni segnò il gol del 3-2 nello storico Manchester United-Milan dell’aprile 2007.