Champions League, il City vince al novantesimo: Foden stende il Borussia Dortmund

0
42
Manchester City-Borussia Dortmund
Spread the love

Nel match d’andata dei quarti di finale, trionfa il Manchester City. La squadra di Guardiola batte il Borussia Dortmund di Terzic al novantesimo. Inizialmente in vantaggio con De Bruyne, autore di una splendida prestazione, i Citizens vengono ripresi dalla rete di Reus a cinque minuti dalla fine del match. Nel finale però, da uno splendido cambio gioco del belga in maglia diciassette, Gundogan serve Foden, il quale riporta avanti gli Sky Blues di Manchester.

A Manchester parte bene il Borussia Dortmund. Al settimo infatti, Bellingham prova a sorprendere Ederson con una conclusione di potenza. Il portiere brasiliano però, respinge la sfera e sventa una possibile minaccia. Dopo un inizio al rallentatore, il Manchester City passa in vantaggio al diciannovesimo minuto di gioco. Da un errore di Emre Can, i Citizens recuperano palla con Mahrez, che immediatamente serve De Bruyne. Il belga poi, parte in progressione palla al piede e lancia Foden, il quale prova ad imbeccare Mahrez. L’algerino però, imbeccato dal compagno con un bel passaggio rasoterra, è lucido nel fornire l’assist a rimorchio a capitan De Bruyne, che di prima, batte Hitz col piattone. Dieci minuti dopo, il VAR annulla un calcio di rigore a favore della squadra di Guardiola dopo un episodio dubbio che vedeva Emre Can e Rodri come protagonisti. Al 37′ poi, viene annullato il pareggio del Dortmund col gol di Bellingham. Secondo il direttore di gara infatti, l’intervento in pressing del giocatore giallonero su Ederson, è irregolare. Il primo tempo dunque, finisce col City in vantaggio per uno a zero.

Nella seconda parte di gara, parte forte il Dortmund con Haaland. Il norvegese però, dopo aver vinto il duello fisico con Ruben Dias, sbatte sull’uscita bassa di Ederson, che salva il risultato a favore dei Citizens. Al 61′ poi, viene fischiato un calcio di punizione per il Dortmund. La conclusione di Reus però, sbatte sulla barriera degli Sky Blues, che si salvano anche sta volta dal possibile pareggio avversario. Quattro minuti più tardi, Foden fallisce il gol del raddoppio davanti ad un super intervento di Hitz, stavolta decisivo. Il numero quarantasette del City, era stato servito da De Bruyne, abile in progressione palla al piede e lucido nel leggere il movimento del compagno in area di rigore. Al 76′ poi, De Bruyne prima e Foden dopo, tentano la botta da fuori. In entrambe le occasioni però, Hitz è attento e fortunato nel non farsi sorprendere. All’84’, colpo di scena a Manchester. Nel momento di maggior controllo del City, arriva il pareggio del Dortmund con Reus. Prima Bellingham, poi Halland servono l’esterno tedesco che, a tu per tu con Ederson non fallisce. Ma il City non si arrende mai. Al 90′ infatti, da uno splendido cambio gioco col mancino di De Bruyne, Gundogan riceve e serve Foden, il quale di prima e col piattone batte Hitz. Citizens di nuovo avanti nel risultato. Finisce qui. Vince il City di Guardiola.

MANCHESTER CITY 2-1 BORUSSIA DORTMUND

Marcatori: 19′ De Bruyne (M), 84′ Reus (B), 90′ Foden (M).

 

MANCHESTER CITY (4-2-3-1): Ederson; Walker, Stones, Ruben Dias, Cancelo; Rodri, Gundogan; Mahrez, De Bruyne, Foden; Bernardo Silva (dal 59′ Gabriel Jesus).

All: Guardiola

BORUSSIA DORTMUND (4-3-3): Hitz; Morey (dal 81′ Meunier), Emre Can, Hummels, Akanji; Bellingham, Dahoud (dal 81′ Delaney), Guerreiro; Knauff (dal 63′ Reyna), Haaland, Reus.

All: Terzic