Klopp avvisa l’Olanda: “Spero non mettano a rischio la carriera di Van Dijk per l’europeo”

0
60
Klopp (@Imago)
Spread the love

Jurgen Klopp, allenatore del Liverpool, è rinomato per essere una mosca bianca nel calcio, non solo per le doti da grande tecnico, ma anche e soprattutto per l’indole di dire sempre quello che pensa. Come nella conferenza stampa in vista del match contro il Manchester United, dove ha messo in guardia la nazionale olandese dall’impiegare Virgil Van Dijk.

Il difensore infatti, reduce da alcune stagioni fenomenali, si è infortunato in maniera gravissima più di sette mesi fa, con la rottura del crociato. Il calciatore non ha ancora ripreso ad allenarsi a pieno regime, pur avendo riabbracciato i Reds, e il tecnico tedesco è preoccupato di quello che potrebbe succedere all’europeo imminente. Van Dijk infatti è sulla carta sicuro titolare nella difesa dell’Olanda, nonostante la lunga assenza dovuta all’infortunio.

Klopp ha sottolineato come quasi certamente il ragazzo non scenderà in campo nelle prossime partite contro il Liverpool, esprimendo la propria preoccupazione per la sua carriera in caso di nuovo incidente: “Nessuno proverà a trattenere Virgil se vorrà andare a giocare con la nazionale, ma non voglio nemmeno forzare i suoi tempi di recupero inutilmente. Siamo tutti da abbastanza tempo nel settore per essere consci del fatto che dopo un infortunio del genere serva una adeguata preparazione di settimane. Settimane, non una settimana. Non puoi stare fuori 10-11 mesi e pretendere di poter giocare a calcio dopo una settimana di allenamento”.

“Stiamo parlando del prosieguo della sua carriera, credo che nessuno dovrebbe avere la faccia tosta e l’incoscienza di forzarlo a rientrare. Non l’Olanda, non il Liverpool e nemmeno Virgil dovrebbe. Ma la decisione finale spetta a lui, immagino dipenderà dalle sensazioni che gli darà il ginocchio”.

Dal canto suo Frank De Boer, allenatore della nazionale olandese, continua a ripetere che la decisione spetterà al ragazzo e che accetterà un suo eventuale forfait a casa del mancato completo recupero. Il termine ultimo per la presentazione delle liste alla UEFA è però per il primo giugno, con l’elenco che potrà essere allargato a 26 giocatori invece dei consueti 23. Questo potrebbe spingere quindi De Boer a inserire comunque il difensore in lista in maniera preventiva, sfruttando i 3 posti aggiuntivi senza comunque rischiare di escludere qualche potenziale alternativa titolare.

La speranza ovviamente è che, qualora dovesse giocare già all’europeo, l’incubo per Van Dijk sia finito e possa tornare a dimostrare le sue straordinarie doti di eccezionale difensore.