Mourinho nei guai, lo spogliatoio è furibondo: c’è il rischio esonero

0
26
José Mourinho (@Imago)
Spread the love

Il 2-2 di domenica contro il Newcastle – nonostante la doppietta del solito Harry Kane – ha lasciato molti strascichi in casa Tottenham, soprattutto per il gol del pareggio incassato nel finale. Come riporta il Daily Mail infatti le parole a fine partita da parte del tecnico José Mourinho non sono piaciute ai giocatori, ed in particolare la risposta: “Stesso allenatore, calciatori diversi”, alla domanda sulle reti subite nei finali. Lo spogliatoio non ha per niente gradito il discorso dello Special One, interpretate come un modo per scaricare le colpe di questo brutto momento tutte su di loro.

Il futuro di Mourinho appare quindi sempre più in bilico: la stagione non è esaltante, anzi, e l’eliminazione agli ottavi di finale di Europa League pesa come un macigno. In più la posizione in classifica in Premier League – sesto posto con 49 punti – non è rassicurante visto l’obiettivo di raggiungere la qualificazione in Champions League, o quantomeno in Europa League. Un suo eventuale esonero – si legge sempre sul Daily Mail – potrebbe costare meno dei 30 milioni di ingaggio che il portoghese ha diritto per i prossimi due anni. Il Tottenham infatti qualora non dovesse raggiungere un piazzamento europeo – senza considerare la UEFA Europa Conference League in caso di vittoria della Carabao Cup – si aspetta di dargli un compenso minore.