Tottenham-Everton 0-1: buona la prima per Ancelotti

0
245
Allan ha giocato un'ottima prima partita con l'Everton (@Getty Images)

Una delle partite più interessanti di questo primo turno di Premier League è Tottenham-Everton. Una sfida certamente affascinante considerando che in panchina siedono due mostri sacri del calibro di José Mourinho e Carlo Ancelotti. Entrambe le squadre vogliono riscattarsi dopo l’ultima stagione piuttosto deludente e per farlo devono partire col piede giusto già questa sera.

I due tecnici decidono di schierare tutti i nuovi acquisti estivi, lo Special One infatti si affida a Doherty e a Hojbjerg mentre l’allenatore ex-Milan punta sui neo-arrivati James Rodriguez, Allan e Doucouré.

Il Toffees iniziano forte e al 15′ sfiorano il vantaggio con Richarlison. Il brasiliano, dopo aver rubato un pallone perso da Davies, si invola verso la porta, ma a tu per tu con Lloris, anziché servire il compagno meglio piazzato, pecca d’egoismo e spara fuori. Verso il ventesimo minuto gli Spurs si fanno pericolosi con Son, il sud-coreano va vicino all’1-0 con un tiro molto insidioso che sfiora il palo esterno. Col passare del tempo i ragazzi di Mourinho prendono coraggio e iniziano a impensierire sempre di più gli ospiti. Alla mezz’ora di gioco i padroni di casa sfiorano nuovamente il vantaggio con Dele Alli, il centrocampista però non riesce a finalizzare una bella ripartenza iniziata da Lucas Moura. L’impressione è che l’Everton voglia provare a fare la partita sfruttando al meglio le qualità dei suoi palleggiatori, ma il Tottenham è ben organizzato difensivamente e quando si spinge in avanti crea parecchi problemi ai Blues. Si rientra così negli spogliatoi con il risultato ancora fermo sullo 0-0, nonostante le tante occasioni da rete.

A inizio secondo tempo i ragazzi di Ancelotti trovano il vantaggio grazie ad un gran colpo di testa di Calvert-Lewin, il centravanti inglese è bravissimo a deviare in porta la punizione battuta da Lucas Digne. Più passano i minuti e più l’Everton è padrone del campo, la nuova linea mediana composta da Doucouré e Allan funziona bene, i due infatti garantiscono dinamismo e danno solidità a tutta la squadra. Debutto tutto sommato positivo anche per James che dispensa qualche giocata di gran classe. Chi invece non sembra mai essere entrato in partita è Richarlison, il brasiliano anche nel secondo tempo commette tanti errori sottoporta che non permettono ai Toffes di mettere in cassaforte il match. Gli Spurs provano a farsi pericolosi ma non riescono ad impensierire realmente la difesa dell’Everton, i tentativi dei padroni di casa infatti sono piuttosto velleitari e poco organizzati. I ragazzi di Ancelotti riescono così a gestire agevolmente il gol di vantaggio e a portare a casa i primi tre punti di questa stagione.

LE FORMAZIONI:

Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Doherty (76′ Ndombele), Alderweireld, Dier, Davies; Hojbjerg, Winks (60’Bergwijn); Lucas, Alli (45’Sissoko), Son; Kane.

All. José Mourinho

Everton (4-2-3-1): Pickford; Coleman, Keane, Mina, Digne; Doucouré, Allan; Rodriguez ( 92′ Davies), Gomes (68′ Sigurdsson), Richarlison; Calvert-Lewin (89′ Kean).

All. Carlo Ancelotti

TABELLINO:

Marcatori: 55′ Calvert-Lewin (E)

Ammoniti: 85′ Hojbjerg (T)

Espulsi: /

di Andrea Gozio