Tutto è bene quel che finisce bene…Gunnersaurus di nuovo all’Emirates Stadium

0
138

Aveva fatto scalpore qualche mese fa la notizia del licenziamento, dopo 27 anni, a causa della crisi finanziaria legata al Covid-19 che sta colpendo tutti, di Jerry Quay, meglio conosciuto come Gunnersaurus, la mascotte dell’Arsenal.

Come annunciato dallo stesso club su Twitter, la storica mascotte, dopo essersi creato un certo malcontento a causa del suo licenziamento, tornerà ufficialmente in campo nonostante l’assenza dei tifosi. In tutta questa vicenda, che si è risolta con un lieto fine, è intervenuto anche Mesut Ozil, trequartista dei Gunners, oggetto di una considerazione da parte dei tifosi: lui praticamente fuori rosa viene pagato, mentre la mascotte no.

La questione ha mosso infatti anche il tedesco, che ha deciso di intervenire in prima persona, offrendosi di pagare di tasca sua lo stipendio di Gunnersaurus, facendo contenti tutti i baby tifosi dell’Arsenal, che sperano di tornare al più presto possibile allo stadio per rivedere il loro simpatico amico.