Calcio 2021, quando la schedina non serve più

0
105
Spread the love

Facciamo un piccolo salto indietro nel tempo di circa 30 o 40 anni fa e andiamo a fermarci in un’Italia sospesa tra gli anni Ottanta e Novanta. Magari durante il Campionato di Serie A o durante i famosissimi, e potremmo anche aggiungere gloriosi visto il risultato e l’eredità, Mondiale del 1982.

Insomma, per il calcio italiano è davvero un gran bel periodo e lo dimostra la presenza di grandi campioni come Baggio, Del Piero, Inzaghi, Totti, Vieri e tanti altri ancora che hanno entusiasmato intere generazioni di appassionati del pallone.

Ovviamente questo cosa voleva dire? Chi poteva la domenica si recava allo stadio a tifare per i propri campioni del cuore, chi no poteva ascoltare la radiocronaca o seguire la partita direttamente in televisione, probabilmente, durante programmi come “Quelli che il calcio” che mischiavano sport, comicità e varietà. In ogni caso, nella mattinata del lunedì seguente, sarebbe giunto l’implacabile giudizio della Gazzetta dello Sport.

In ogni caso non erano neanche rari tutti coloro che decidevano di recarsi al tabacchino sotto casa o presso un centro convenzionato per piazzare qualche scommessa sportiva andando a segnare i risultati sperati sulla cara vecchia schedina e, sperando, di ricevere un bel gruzzoletto in caso di vittoria.

Una volta fatto questo brevissimo excursus nella più che recente storia calcistica del nostro Paese torniamo all’Italia del 2021. Un’Italia che, solo pochi giorni fa, è riuscita nella “Mission Impossible” di vittoria degli Europei 2020 battendo l’Inghilterra in una finale al cardiopalma e, quasi, di fantozziana memoria,

Ma è anche un Paese che, nonostante alcuni caratteri che potremmo andare a definire piuttosto “datati”, cerca di stare al passo con i tempi che cambiano e con le nuove tecnologie che si avvicendano. Lo dimostra alla perfezione il boom di scommesse di calcio online su portali certificati, come ad esempio BetFlag, ed il fatto che queste vengano fatte non solo da computer, ma anche da smartphone e tablet.

Con pochi click, o tap sullo schermo, si possono quindi andare a seguire tutte le partite che si vogliono in streaming, dalle amichevoli fino alla Champions League passando per i principali campionati stranieri, e modificare l’entità delle proprie puntate andando ad interagire in diretta.

Questo poi non vale solo per il calcio, ma bensì per tutta una vasta serie di altre discipline sportive come ad esempio il motociclismo, il beach volley, il ciclismo, il cricket, l’equitazione, il curling, la pallamano, l’hockey, la Formula Uno, il pugilato, il rugby, il tennis, il ping pont, la pallavolo ed anche gli eSports del calibro di Dota, League of Legends oppure Starcraft.

Come avrete potuto ben intuire, lo scommettere ed il seguire i vari sport è diventato più facile ed immediato che mai, ma è proprio qui che occorre prestare molta attenzione! Se proprio volete giocare cercate almeno di farlo su siti certificati come BetFlag, purtroppo ne girano molti di fasulli, e se vedete che qualcuno mostra i primi segni di dipendenza da gioco non esitate a chiedere aiuto. Ricordate che ci si può divertire anche senza esagerare!