I tre top della prima giornata di Premier League

0
257

Il massimo campionato inglese è ripartito alla grande con un primo turno che si è rivelato ricco di gol e di emozioni. Tanti giocatori hanno iniziato bene, ma ce ne sono tre che hanno “spiccato” particolarmente in questa prima giornata.

Ecco la nostra top settimanale:

MOHAMED SALAH

Che inizio per Momo Salah! L’egiziano risponde subito presente all’appello siglando una tripletta contro il Leeds United. La stella del Liverpool con la prestazione di sabato sera ha dimostrato di essere già in formissima (a differenza di alcuni suoi compagni). Tripletta frutto di due rigori battuti magistralmente e di un gran gol (quello del momentaneo 3-2) con cui ha ricordato a tutti le sue doti tecniche e balistiche. Se il debutto del Liverpool non ha convinto, tante disattenzione e un atteggiamento in campo spesso sufficiente, questo discorso non può essere fatto per l’ex-Roma che fa capire a tutti di essere già sul pezzo e pronto ad “attaccare nuovamente il titolo”, citando Jurgen Klopp.

ALLAN

Pronti via e Carlo Ancelotti lo getta nella mischia affidandogli le chiavi del nuovo centrocampo dell’Everton, fiducia ben riposta considerando la gara del brasiliano. Allan ha offerto una prova convincente e solida, una performance più da veterano che da ultimo arrivato; contro il Tottenham infatti è stato “onnipresente”, il primo ad arrivare su tutti i palloni e sempre puntuale negli interventi difensivi. Possiamo affermare che i Toffees sono partiti col piede giusto, rinvigoriti dagli arrivi di Allan, Doucouré e James Rodriguez, il brasiliano ha fatto un gran debutto, ma anche il francese e il colombiano non sono stati certamente da meno.

WILLIAN

Un altro nuovo acquisto che ha decisamente convinto è senza alcun dubbio Willian. Il brasiliano, svincolatosi nelle scorse settimane dal Chelsea, ha deciso di sposare il progetto Arsenal e già da questa prima giornata si è capito che non sarà un semplice elemento di contorno. Una bella gara la sua, caratterizzata da tanta corsa e impreziosita da due assist al bacio per Gabriel e Aubameyang. Mikel Arteta sarà certamente soddisfatto dell’impatto dell’ex-Shakhtar che si candida non solo ad essere tra i protagonisti in campo, ma anche un modello per i tanti giovani presenti tra le file dei Gunners.

di Andrea Gozio