Primi problemi per Ancelotti all’Everton: ridimensionato il budget per il mercato

0
469

Partito con due vittorie importanti contro Burnley e Manchester United, per Carlo Ancelotti all’Everton dopo altrettante sconfitte con Manchester City e Liverpool (in FA Cup) arrivano anche i primi problemi.

Chiamato a risollevare la stagione di una formazione presa al 16esimo posto in classifica in Premier League, il tecnico italiano ha accettato la sfida garantendosi un ingaggio faraonico da circa 13,5 milioni di euro a stagione e la promessa di investimenti in sede di mercato per completare una rosa comunque importante e dal grande potenziale. Secondo quanto rimbalza dall’Inghilterra, però, soprattutto in questa finestra invernale il manager dei Toffees dovrà rivedere la propria lista della spesa.

Il motivo? Secondo il quotidiano The Telegraph la dirigenza dell’Everton sta per annunciare la più grande perdita a bilancio nella storia del club a causa anche dei tanti acquisti onerosi conclusi nelle ultime sessioni di mercato, da Richarlison a Iwobi passando per Yerry Mina e Sigurdsson. Per questo ad Ancelotti sarebbe già stato comunicato un ridimensionamento del budget per il calciomercato di questo gennaio, che sarà inferiore rispetto a quello messo a disposizione del suo predecessore Marco Silva in estate. Una notizia che riguarda indirettamente anche il campionato di Serie A, visto che Ancelotti per potenziare il suo Everton aveva già messo nel mirino diversi nomi del torneo italiano: da Zielinski a Under passando per Demiral.