Alla scoperta di Harvey Elliott: un gioiello pronto a esplodere

0
77
Spread the love

Carta d’identità

Nome: Harvey Elliott

Data di nascita: 04/04/2003

Nazionalità: Inghilterra

Ruolo: Ala destra

Altezza: 170 cm

Piede: Sinistro

Carriera

Elliott cresce calcisticamente nel settore giovanile del Fulham, ed esordisce in prima squadra il 25 settembre 2018 all’età di soli 15 anni. Il 28 luglio 2019, il Liverpool lo acquista a titolo definitivo per una cifra che si aggira intorno ai 2 milioni di euro. Con i Reds mette a referto 8 presenze, un bottino non male per un ragazzo così giovane. Il 16 ottobre 2020 viene poi ceduto in prestito al Blackburn, dove sta attualmente giocando con continuità, e mettendo anche in mostra tutte le sue qualità.

Caratteristiche tecniche

Harvey Elliott è un’ala destra mancina che può agire sia da centrocampista esterno, sia da attaccante in un 4-3-3. Una delle sue doti principali è il tiro, con cui riesce a mettere in difficoltà i portieri anche dalla media-lunga distanza. La velocità e la tecnica sono le altre due frecce del suo arco. È elegante nei movimenti e molto bravo a saltare l’uomo. La sua classica azione prevede l’incursione sulla sua fascia laterale, per poi accentrarsi e cercare i tiro con il suo piede forte. Anche dal punto di vista della personalità sembra non aver problemi, anche se è ancora molto giovane.

Punti di forza: Tecnica, dribbling, velocità.

Punti deboli: struttura corporea, piede debole.

Curiosità

Elliott è il primo nato dopo il primo gennaio 2003 a scendere in campo in Inghilterra a livello professionistico ed è inoltre diventato il più giovane calciatore della storia a debuttare in Carabao Cup, a soli 15 anni e 174 giorni.

Oltre a questo record, Harvey è anche il calciatore più giovane (16 anni e 30 giorni) ad aver esordito in Premier League.

Paolo Mossini