Che fine ha fatto Nicolas Anelka? Dai successi con il Chelsea e poi…

0
256

Eccoci, ancora una volta, a parlare di ex protagonisti della Premier League spariti dalla circolazione ma che in un modo o nell’altro un ricordo lo hanno lasciato eccome, con la nostra rubrica settimanale aggiornata ad ogni martedì: ‘che fine ha fatto’. Questa volta sarà il turno di Nicolas Anelka, giocatore che sicuramente i tifosi di molte squadre europee non avranno dimenticato; però andiamo indietro nel tempo, adesso!

Nicolas Sébastien Anelka, nato a Le Chesnay in Francia il 14 marzo 1979, diventa presto uno dei migliori prospetti francesi della sua generazione. A soli 16 anni, infatti, debutta fra i professionisti del Paris Saint Germain in Ligue 1, club nel quale milita per due anni.

Nel febbraio del 1997 inizia la sua avventura in Inghilterra, destinazione Arsenal. Il suo arrivo coincide con quello di Arsene Wenger sulla panchina dei Gunners, uomo e allenatore che tanti bei ricordi fa raffiorare nella mente dei fan del club londinese. Nella prima stagione, comunque, Anelka non gioca tantissimo, mentre in quella successiva riesce a ritagliarsi decisamente più spazio, beneficiando anche della serie di infortuni patiti dall’attaccante inglese Ian Wright. Con l’Arsenal, grazie a più di 60 presenze condite da 23 reti, ha conquistato sia la Premier League che La Fa Cup.

Il 2 agosto 1999 esordice in Spagna, dopo essere stato acquistato dal Real Madrid. Con i Blancos non vive un’avventura felicissima, nonostante comunque si riveli fondamentale nella seconda parte di stagione; riesce infatti a realizzare gol decisivi per la conquista della Champions League. Dopo una sola stagione a Madrid, però, torna in Francia per giocare nella squadra che nelle stagioni precedenti lo aveva lanciato: il Paris Saint Germain. L’allenatore, all’epoca Luis Miguel Fernàndez, lo esclude spesso dalla rosa dei titolari, in un ritorno che si rivela davvero amaro.

Come gli amori più intensi che a volte ritornano, Anelka torna presto in Inghilterra. la sua avventura, infatti, si sposta al Liverpool, in prestito. Anche se non verrà riscattato, il francese si mette comunque in mostra per prestazioni davvero positive che aiutano i Reds a raggiungere il secondo posto in Premier League.

Poco male però, perché il 24 maggio 2002 passa al Manchester City dove, finalmente, si dimostra leader assoluto in attacco e non solo: in oltre due stagioni a Manchester oltrepassa addirittura le trenta reti segnate. Nel gennaio 2005 passa invece ai turchi del Fenerbahce; in due anni non solo contribuisce alla vittoria del campionato turco, ma partecipa anche alla Champions League.

Il 25 agosto 2006 viene acquistato dal Bolton e fa il suo debutto in campo il 9 settembre dello stesso anno contro il Watford: terminerà la stagione con 11 gol segnati. L’11 gennaio 2008 passa al Chelsea, dove non arrivano molti successi, ma si rivela determinante sia nel 2008-2009, 19 reti segnate e titolo di capocannoniere conquistato, sia nel 2009-2010, Premier League e FA Cup raggiunte sotto la guida di Carlo Ancelotti.

L’11 aprile 2012 passa allo Shanghai Shenhua diventandone sia un calciatore che l’allenatore della squadra; qui totalizza solo 4 gol, con l’ombra della Juventus che inizia a farsi sempre più piacevolmente ingombrante. A Torino, però, non riuscirà a lasciare il segno in maniera positiva come in passato, giocando solo tre partite senza alcuna rete messa a segno.

Il 4 luglio 2013 viene acquistato dal West Bromwich Albion, ma anche qui sarà protoganista di un’avventura poco felice, considerata la poca vena realizzativa mostrata sul campo. Rescisso il contratto, il 6 aprile seguente viene ingaggiato dall’Atlético Mineiro, ma soltanto una settimana dopo l’annuncio il calciatore non si presenta in ritiro e il suo contratto viene clamorosamente rescisso. Il 15 settembre firma con il Mumbai City, squadra indiana. Terminata l’esperienza con due soli gol in sette presenze, rimane svincolato e a 35 anni si ritira dal calcio giocato.

CHE FINE HA FATTO NICOLAS ANELKA

Photo by Getty Images

Che fine ha fatto Nicolas Anelka? L’ex calciatore di Chelsea, Arsenal e Manchester City oggi ricopre la carica di consulente nello staff del Roda, grazie al supporto dell’azionista di maggioranza Aleksei Korotaev.