L’impatto spaziale di Bruno Fernandes sul Manchester United: subito giocatore del mese in Premier

0
84

Può un solo giocatore cambiare una squadra e il volto di un’intera stagione? Sì, se il giocatore in questione è il Bruno Fernandes che da fine gennaio stanno ammirando dalle parti di Manchester, sponda United. L’ex di Novara, Udinese e Sampdoria è sbarcato in Premier proprio sul finire della sessione invernale facendo storcere il naso a qualche tifoso e addetto ai lavori per i 55 milioni di euro sborsati. Tanti, ma l’impatto ha folgorato tutti spazzando via dubbi e polemiche.

Qualche numero. Nove presenze complessive tra tutte le competizioni, condite da 3 gol e 4 assist. Praticamente contribuisce in maniera diretta ad una rete ogni 95 minuti. In più da quando c’è lui, il Manchester United di Solskjaer non sa più perdere: 6 vittorie e 3 pareggi il bilancio complessivo tra Premier, Europa League e FA Cup. Spicca su tutte la vittoria nel derby col Manchester City (un assist messo a segno da Fernandes) che ha contribuito ad infiammare una scalata che ha riportato i Red Devils in orbita Champions League: il quarto posto del Chelsea, d’altronde, ora dista solo 3 punti. Sognare è lecito.

Un avvio da sogno per Bruno Fernandes che oggi, inoltre, è stato eletto meritatamente Player of the Month di febbraio. Se la stagione del Manchester United può tornare a sognare in grande, gran parte del merito è suo.