Fulham Corner: Dilemma portieri, Marek Rodak non convince

0
221

La settimana scorsa ci eravamo lasciati con la sconfitta del Fulham ai danni dello Stoke, un passo falso che non prometteva nulla di buono in vista delle gare successive. Scott Parker ha così deciso di prendere in seria considerazione l’idea di cambiare qualcosa ed è andato a puntellare quelle zone del campo che lasciavano intravedere diverse lacune, la fase difensiva era il problema primario di una squadra che per tradizione è sempre stata dotata all’attacco.

Il ritorno alla difesa a quattro e il cambio portiere si rivelano una mossa azzeccata, il Fulham vince 3-2 al Craven contro un Luton neopromosso che non si da mai per vinto. I tifosi sono i veri trascinatori e i consiglieri di un tecnico ancora alle prime armi; Mitrovic fa tripletta e si conferma ma la scena se la prende un altro giovane ragazzo proveniente dall’Est Europa, il suo nome è Marek Rodak, portiere slovacco che fa la sua prima apparizione in Championship. Nessuno sembrava conoscerlo ma non è proprio così, sempre la settimana precedente il profilo instagram ufficiale del club era stato bombardato di messaggi che invocavano a gran voce proprio lui, colui che aveva già indossato la maglia dei Whites nell’Accademy.

Nonostante i due goal subiti, si fa trovare subito pronto e scaccia l’incubo Bettinelli che aveva lasciato molto a desiderare nelle settimane precedenti. Il suo momento di gloria dura però solamente poco più di novanta minuti, dopo il turno infrasettimanale i Cottagers vengono ospitati dal Middlesbrough in un freddo sabato pomeriggio e Marek Rodak si rende protagonista in negativo. L’estremo difensore compie una gita fuori porta al 17’ ribattendo con la mano il tiro calciato con violenza dal centrocampista del Boro Jonny Howson e riceve un cartellino rosso che mette in seria difficoltà il Fulham. A farne le spese è il giovane centrocampista offensivo Josh Onomah che viene richiamato in panchina da Scott Parker il quale è costretto a ridisegnare l’assetto tattico, che obbliga i Whites a condurre una partita difensiva e che va contro il DNA del club. I Cottagers creano alcune occasioni ma non passano, stringono i denti e arriva un pareggio importante che non scuote per nulla la classifica. La tifoseria ricambia idea e non perdona l’errore commesso da Rodak che poteva costare caro alla loro squadra; i più nostalgici infatti rimpiangono le prestazioni di portieri del calibro di Gabor Kiraly, l’ex storico portiere della nazionale ungherese e Mark Schwarzer, primatista di presenze nelle competizioni UEFA per club con la maglia del Fulham. Guardare al passato non risolverà i problemi odierni ma è una decisione con cui l’allenatore si dovrà scontrare: Bettinelli o Rodak? Lo scopriremo presto, anche se non sarà facile accontentare una piazza piuttosto esigente e abituata alla categoria superiore, quella tanto ambita Premier League.