LIVERPOOL 4-0 NEWCASTLE, pagelle e tabellino: Reds scollinano i 50 già nel Boxing Day

Il Liverpool superano i 50 punti già nel Boxing Day, avendo la meglio su un Newcastle non in giornata. Benitez acclamato da entrambe le tifoserie

0
391

Ultima giornata del girone d’andata e Boxing Day servito ad Anfield. Il Liverpool vuole i tre punti per chiudere il girone da imbattuto e mantenere almeno 4 punti di vantaggio su chi insegue. Il Newcastle invece cerca punti per confermare la vittoria di Huddersfield. Al 90+3′, il tabellino dice 4-0 Liverpool, che scollina i 50 punti nel solo girone d’andata.

Liverpool 4-0 Newcastle – and the Reds are now six points clear at the top of the Premier League…

Geplaatst door Premier League op Woensdag 26 december 2018

TABELLINO LIVERPOOL 4-0 NEWCASTLE

Gol: Lovren 11′ (LIV), Salah 48′ (LIV), Shaqiri 79′ (LIV), Fabinho 85′ (LIV).

Ammoniti:

Espulsi: 

Arbitro: G. Scott 6 – Arbitra bene una partita senza nessuno scossone particolare.

Stadio: Anfield, Liverpool.

FORMAZIONI E PAGELLE

Liverpool (4-2-3-1): Alisson 6; Alexander-Arnold 6,5, Lovren 7,5, Van Dijk 6,5, Robertson 6,5 (dal 83′ Clyne SV); Wijnaldum 6 (dal 62′ Fabinho 6,5), Henderson 6,5 [C]; Shaqiri 7, Firmino 6 (dal 69′ Sturridge 6), Mane 6,5; Salah 7,5. All: J. Klopp 6,5.

Sostituti non usati: Mignolet, Keita, Lallana, Origi.

Il migliore – Ancora Salah. Dopo la vittoria del Molineux, l’egiziano continua l’ottimo momento di forma. Si conquista e trasforma il rigore con un tiro all’angolino potente, mette l’assist per il gol del definitivo 4-0. È il suo momento, e per la gioia dei tifosi in rosso, arriva proprio alle porte della settimana finora più importante della stagione. Menzione per Lovren: un gol, una partita perfetta in difesa e una palla al 90′ pazzesca per Mane. Di più non gli si può chiedere.

Il peggiore – Nessuno può dirsi veramente il peggiore, poiché il Newcastle è poca cosa oggi e la manovra si sviluppa sempre senza particolare intoppi. Firmino e Wijnaldum forse quelli leggermente più in ombra, più per stanchezza che per reale incapacità di saper incidere sulla partita. Non a caso escono per primi.

Newcastle (4-4-1-1): Dubravka 6; Yedlin 5, Fernandez 5,5, Lascelles 6 [C], Dummett 5; Ritchie 5 (dal 80′ Murphy SV), Hayden 5,5, Diame 5, Kenedy 5 (dal 74′ Longstaff SV); Muto 5,5; Joselu 5. All: R. Benitez 5.

Sostituti non usati: Rondon, Manquillo, Perez, Schar, Woodman.

Il migliore – Lascelles, da capitano, è l’unico che veramente non combina disastri tra i difensori. Fa quel che può contro un attacco che si infila da tutte le parti. Non è questa la giornata adatta per nessuno dei Magpies per venire fuori.

Il peggiore – Dummett. Tutte le situazioni più pericolose arrivano dal suo lato. Il secondo gol in particolare è un suo festival dell’orrore: Salah entra in area controllato da Lascelles, il gallese decide però di strattonarlo in maniera evidente e senza alcun senso. Il rigore non è il più netto del mondo, ciò non toglie l’errore madornale di Dummett.

CRONACA

È il giorno del ritorno di Rafa Benitez ad Anfield, per la terza volta alla guida del Newcastle United. Il manager spagnolo ha lasciato ricordi indelebili nel Merseyside, e anche nel Tyneside è ben voluto dalla tifoseria.

Reds vogliono sfruttare l’ottimo momento di forma per arrivare in forma alle due partite a cavallo del nuovo anno. I Magpies hanno ottenuto una vittoria importantissima ad Huddersfield, e vogliono confermare la loro ripresa tentando il colpo in trasferta. Nei padroni di casa torna TAA, negli ospiti Rondon va in panchina. La partita comincia a dare gas abbastanza presto: al minuto 11, sugli sviluppi di un angolo, Lovren la mette all’incrocio dal centro dell’area. Il Newcastle per la verità ha un’occasione per segnare, ma non riesce a sfruttare un colpo di testa di Joselu su cross di Ritchie.

Il primo tempo scorre molto veloce e, tranne un tiro di Shaqiri, non c’è nient’altro da registrare.

Nel secondo tempo Salah viene buttato giù da Dummett. Il rigore non è così netto, ma l’ingenuità del gallese è colossale. L’egiziano trasforma alla destra di Dubravka. La partita scorre senza particolari scossoni fino ai 10 dalla fine. Dopo una girandola di cambi, sugli sviluppi di un azione sulla sinistra, Henderson pulisce il pallone per TAA che lo mette basso per Shaq. Il nazionale svizzero appoggia a porta vuota. Cinque minuti dopo, Salah batte un angolo sul primo palo su cui Fabinho spizza non lasciando scampo. Finisce 4-0, e con la sconfitta del City il Liverpool, a quota 51, è adesso a +6 sul secondo posto, dove troviamo il Tottenham Hotspur. Il Newcastle invece, alla luce della sconfitta del Burnley, mantiene 5 punti di vantaggio sulla relegation zone.

Per questa partita è tutto, arrivederci al prossimo impegno per le due squadre. I Reds ricevono l’Arsenal in casa, i Magpies voleranno dall’altro lato del paese per giocare contro il Watford. La giornata di Premier continua, qui su passionepremier.com!

Daniele Calamia

Daniele, 22 anni. Palermitano, studente di Economia.
"2.5.15, ultimo gol di StevieG ad Anfield, io c'ero!".