La lotta per il secondo posto è più aperta che mai

0
95
Photo by Getty Images

La Premier League è tutt’altro che chiusa: se è vero che i 13 punti di distacco del Liverpool (che ha ancora due partite da recuperare) hanno indirizzato fortemente la corsa al titolo verso il Merseyside, alle spalle dei Reds nulla è ancora deciso. La concorrenza per il Manchester City è davvero tanta, a partire dal Leicester delle meraviglie che sogna ancora una volta di stupire con una stagione pazzesca. Ma occhio anche al Chelsea, più indietro rispetto alle altre due rivali ma ancora pienamente in corsa per spazzare via la concorrenza e piazzarsi alle spalle della regina del campionato. Chi metterà le mani sul secondo posto?

Manchester City

Photo by Getty Images

La squadra più attesa, incredibilmente seconda a una voragine di distanza dal primo posto. Dopo due anni di dominio assoluto il City non è riuscito a riconfermarsi per la terza volta come regina d’Inghilterra: anche se matematicamente il campionato non è ancora chiuso, Guardiola per quest’anno dovrà accontentarsi del secondo posto, un piazzamento che però dovrà imparare a difendere a tutti i costi. Nelle ultime cinque partite giocate in Premier League sono arrivate tre vittorie, un pareggio e una sconfitta contro il Wolverhampton, la vera bestia nera di questa stagione. Un percorso non proprio netto, costellato da cinque sconfitte in 23 partite, un numero altissimo se paragonato ai due campionati precedenti. I punti a favore del City sono evidenti: sono i più accreditati per il secondo posto per rosa, gioco ed esperienza, fattori che mancano a tutte le altre sue rivali. Ma ritrovarsi a inseguire un avversario infallibile come il Liverpool potrebbe giocare brutti scherzi dal punto di vista mentale. Affrontare le partite con poca fame e concentrazione penalizza Guardiola, per nulla abituato a vestire i panni di quello che insegue.

Leicester

Photo by Getty Images

Come il 2016, o forse anche meglio, se non fosse che lì davanti Klopp ha deciso di lasciare agli altri soltanto le briciole. Le Foxes puntano fortemente sul secondo posto per tornare in Champions League e dare vita a un ciclo totalmente nuovo, guidato dalla mente sapiente di un allenatore esperto come Brendan Rodgers. Il Leicester ha saputo portare avanti con entusiasmo il progetto cominciato all’inizio di questa stagione, imparando a gestire le forze sul lungo periodo e a rispondere colpo su colpo al Manchester City, concorrente spesso messo in difficoltà nell’arco di questi mesi. Il loro cammino nelle ultime settimane ha subito una piccola battuta d’arresto, ma le Foxes sono riuscite ugualmente a restare a galla e a non perdere terreno, con il coraggio e la grinta che da sempre le contraddistinguono.

Chelsea

Photo by Getty Images

La furia dei ragazzini guidati da Lampard si è un po’ assopita rispetto alle prime partite di questa Premier League e i 9 punti di distanza dal secondo posto sembrano escludere i Blues da questa lotta. Ma lo sappiamo bene, in Inghilterra nulla è impossibile. Il Chelsea resta al quarto posto, tranquillo e senza troppe pressioni, ad assistere alle gesta delle sue due rivali, decisamente meno serene in questo periodo così acceso. Sarà per questo che Lampard potrebbe approfittare dei loro passi falsi per guadagnare terreno e tornare prepotentemente in lotta per la seconda posizione, un obiettivo che coronerebbe già al primo tentativo il suo progetto di rifondazione che si poggia quasi esclusivamente su giovanissimi talenti.